Polizza Eventi Atmosferici: che cos’è e come funziona?

Di , scritto il 15 Giugno 2016

Polizza eventi atmosfericiPossiedi un’automobile e abiti in zone particolarmente soggette al verificarsi di calamità naturali? Allora la Polizza Eventi Atmosferici fa al caso tuo.

L’Italia non è classificato come paese a rischio per le calamità naturali e per questo l’Assicurazione auto Eventi Atmosferici è poco diffusa sul territorio nazionale. Solitamente infatti le intemperie non causano danni ingenti e per questo motivo la Polizza Eventi Atmosferici non è molto richiesta e, proprio per questo motivo si tratta di un’Rca facoltativa, sia per l’assicurato che per le compagnie assicurative.

L’RC Auto Eventi Atmosferici è infatti una garanzia accessoria, anche detta ARD (Assicurazione Rischio Danno), ovvero una particolare tipologia di polizza che offre la possibilità di assicurare veicoli e persone da danni che solitamente la tradizionale Rc Auto non copre. Della stessa famiglia sono ad esempio la polizza kasko, quella furto incendio, quella per atti vandalici o per l’assistenza stradale.

In particolare oggi abbiamo deciso di spiegarti che cos’è e come funziona la Polizza Eventi Atmosferici. Se poi fossi interessato a conoscere altri aspetti di questa tipologia di assicurazione, ad esempio quando conviene e come si ottiene il risarcimento, ti consigliamo di leggere i consigli sulla polizza eventi atmosferici di SuperMoney, il portale di comparazione online di assicurazioni auto.

Polizza Eventi Atmosferici: che cosa copre?

Anche se la Polizza Eventi Atmosferici è spesso sottovalutata, si tratta di un’assicurazione molto importante perché, nonostante in Italia gli eventi atmosferici non siano particolarmente violenti, permette di tutelare il veicolo e il conducente da eventi improvvisi. Pensiamo, per esempio, ad una grandinata o a al ramo di un albero che a causa di un forte vento potrebbe cadere su carrozzeria e parabrezza.

Le situazioni coperte dagli Eventi Atmosferici sono davvero tante e, come dice il nome, la garanzia Eventi Naturali copre i danni provocati alla vettura da condizioni atmosferiche avverse. Rientrano infatti in questa polizza facoltativa:

  • bufere
  • uragani
  • trombe d’aria
  • alluvioni o inondazioni
  • frane e valanghe
  • neve e ghiaccio
  • grandinate

Proprio perché alcuni degli eventi atmosferici sopra elencati si verificano sul territorio italiano molto raramente, pensiamo agli uragani e alle inondazioni, la clausola Eventi Atmosferici offre un livello di personalizzazione piuttosto alto. Le sue caratteristiche sono generalmente concordate fra il richiedente e la compagnia di assicurazione sulla base dei reali rischi che del luogo in cui vive il conducente e utilizza l’automobile.

Dall’Assicurazione Auto Eventi Atmosferici sono invece esclusi i danni collegati agli incendi che sono invece inclusi in un’apposita garanzia, l’assicurazione furto e incendio.

Polizza Eventi Atmosferici: come funziona il risarcimento?

Ma quali sono nello specifico i costi risarciti dall’Assicurazione Eventi Naturali? Oltre a coprire le spese delle riparazioni dei danni causati dal cataclisma, provvede al risarcimento anche in caso di completa distruzione della vettura. Per quanto riguarda quest’ultimo caso, l’assicurazione provvede a rimborsare il corrispettivo del valore commerciale del veicolo al momento in cui si è verificato l’incidente.

E’ importante però verificare nelle clausole del contratto se sia previsto o meno uno scoperto, cioè una spesa che resta comunque a tuo carico e che è spesso prevista dalle polizze di questo genere. In alternativa allo scoperto, le società assicurative possono anche prevedere la cosiddetta clausola “a premio fisso” che rimborsa i danni fino a un massimale stabilito in fase di stipulazione della polizza.

In alcuni casi poi, le compagnie possono anche richiedere un documento redatto dalle Forze dell’Ordine (Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco o Protezione Civile) che attesti l’effettiva calamità naturale.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009