Honda VT750 S: una moto vintage senza fronzoli

Di , scritto il 04 Maggio 2010

Una moto dark, con le cromature che la fanno brillare nei punti giusti per farla guardare con curiosità. E’ la nuova custom di casa Honda: modello VT 750 S. Agile e comoda, entry-level, questa due-ruote strizza l’occhio a chi vuole godersi l’asfalto senza correre, ma con il gusto di apprezzare anche il panorama e le traiettorie.

Con la VT750S tutto è facile, in perfetto stile on-the-road: posizione in sella appena arretrata, braccia distese e via… con il vento in faccia e nelle orecchie il sound vigoroso del suo motore bicilindrico a V. Questo modello conserva la tradizione della Honda Shadow, di cui è l’erede. Ora però abbiamo iniezione elettronica e tre valvole per cilindro. Consumi e livelli di inquinamento sono molto più bassi che in passato.

Non deve ingannare l’abbondante alettatura dei cilindri: il V2 Honda è raffreddato a liquido. Compatta e leggera, sfoggia un telaio a doppia culla dal disegno molto tradizionale, che contiene l’altezza della sella a 737 mm. I comandi sono posizionati in modo da permettere un controllo sempre intuitivo della moto. Lo stile è molto vintage, sottolineato dalle cromature della cassa-filtro e dai preziosi cerchi a raggi. Anche l’impianto frenante è adatto allo stile del mezzo: non bisogna aspettarsi poderose staccate, su questa moto non si possono far, ma in fondo non servono neppure…

Ed è soprattutto nel prezzo di questa no-frills che la casa giapponese ha fatto il suo trampolino di lancio: 6690 euro franco concessionario, che poi sono il 10% in meno grazie agli incentivi statali.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009