Rétro e con start&stop: perché la BMW Serie 1 coupé mi piace

Di , scritto il 04 Luglio 2007

s1

È la più piccola delle BMW e, dal 2004, ha avuto 390.000 acquirenti: trattasi della Serie 1. Che ora arriva Coupé, due porte e quattro posti, bagagliaio separato dall’abitacolo e divano ribaltabile in due sezioni. Disponibili la 120d turbodiesel 2.0 da 177 CV; la 123d con nuovo turbodiesel common rail e doppio turbo a geometria variabile (Vtt) 2.0 litri da 204 CV; la 135i 3.0 litri da 306 CV (raggiunge i 100 km/h in 5,3 secondi).

Mi piace per due motivi.

1) È una “piccola” tre volumi che riporta molto al passato, un piacevole gusto rétro.

2) I consumi si riducono grazie anche al sistema di ricarica della batteria e alla funzione Start&Stop, che spegne automaticamente il motore quando non serve, per esempio durante le soste al semaforo. Come funziona? Quando metti “in folle” e togli il piede dalla frizione, il motore si spegne; spingendo sulla frizione, riparte.

In vendita da novembre, il prezzo non si conosce: azzardo un molto indicativo 27.000 euro per la base, cioè circa 1.000 euro in più della tre porte.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009