Novità Super Bollo: si paga di più per auto da oltre 300 CV

Di , scritto il 04 Luglio 2011

La manovra finanziaria 2011 è stata ufficialmente varata dal Consiglio dei Ministri e con essa è arrivata anche una nuova tassa sulle auto di grossa cilindrata. In particolare, come avevamo già anticipato, si trattava di un bollo auto maggiorato.

Inizialmente, si parlava di un aumento per auto con potenza di 125 kW, ossia 170 cavalli. Alla fine, si è deciso di graziare queste auto e andare a far pagare solamente quelle più potenti, aumentado la potenza a 225 Kw, ovvero 300 cavalli. Una tassa che ha fatto molto discutere e che continuare a farlo che ha alla base il principio, di base corretto, del “Più hai, più paghi”.

Le proteste non si placheranno, perché comunque chi possiede un’auto da 600 cavalli è messo sullo stesso piano di chi ne possiede una da 300. Si stima che, supercar escluse, a pagare la maggiorazione del bollo saranno circa 150 modelli di berline tre volumi, un centinaio di coupé e una ottantina di modelli cabrio. Tra le case automobilistiche più colpite, troviamo la Mercedes con circa novanta modelli e la Bmw con oltre cento modelli interessati.

Se la normativa fosse passata con il limite dei 170 cavalli, moltissime utilitarie avrebbero avuto un salasso: dalla Golf alla Freemont, passando per la Clio RS e coinvolgendo anche vetture come la MiTo Quadrifoglio verde… vetture sicuramente di un certo livello, ma comunque non considerabili “lussuose”.


3 commenti su “Novità Super Bollo: si paga di più per auto da oltre 300 CV”
  1. giulio ha detto:

    …e per chi acquista autovetture di seconda mano di oltre 10 anni…quotate dai 10.000 ai 15.000 €, comunque di alta cilindrata, deve pagare lo stesso superbollo come se fosse nuova?

  2. Mimmo ha detto:

    Credo sia una vera ingiustizia…gia si paga in base ai cavalli, quindi sovratassare è ingiusto.
    Inoltre chi ha un’auto del genere, la tiene sempre in perfetta efficienza, quindi inquina meno della vecchia 500, che ne è esonerata in quanto antiquariato…come se l’antiquariato non fosse un lusso, e in Italia per la Ns legislazione passa per antiquariato un ferro arrugginito per frodare stato, assicurazioni, ecologia ecc.
    Credo si dovrebbero mettere delle regole su questi punti, magari obbligandoli al perfetto stato del veicolo, oppure pagare come tutti gli altri. Per ogni furbo c’è sempre un fesso che paga!!!

  3. alex ha detto:

    nonostante questa finanziaria sia un massacro per le persone “normali” sono d’accordo per questa tassa. Non è possibile che ancora si debbano vendere carri armati su gomma che inquinano e non si sfruttano.
    se uno ha tanti soldi da spendere per una macchina allora se spende un po’ di più (che tanto non gli cambia neinte) e quei soldi vengono usati per innovare la ricerca su fonti pulite e dare lavoro allora ha senso.
    se servono solo per far ingrassare altri ricchi allora non ha senso.
    ma c’è ancora troppo da fare in politica, costano troppo certi signori e non è possibile che i giovani non possano spiccare il volo epr queste eccessive pesantezze gravanti patentemente sulle nostre schiene.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009