bZ4X: il primo SUV elettrico di Toyota

Di , scritto il 04 Novembre 2021

Toyota è famosa nel mondo per la sua gamma di veicoli ibridi elettrici, ma ora fa un salto di qualità e presenta il suo primo modello 100% elettrico. Si chiama bZ4X ed è un SUV analogo per dimensioni al famoso Toyota Rav4. Ci troviamo davanti a un veicolo decisamente confortevole e spazioso, con 5 posti e con un notevole bagagliaio da 452 litri (molto più che nei veicoli ibridi proprio perché le batterie agli ioni di litio sono nel telaio e non ingombrano altro spazio utile).

Per quanto concerne le caratteristiche di queste batterie: hanno una capacità di 71,4 kWh che si traduce in un?autonomia superiore ai 450 km con una sola ricarica. E la Casa ne garantisce il 90% di efficienza anche a distanza di 10 anni.

Il nuovo bZ4X sarà disponibile tanto con la trazione anteriore che integrale (questa seconda mediante due motori elettrici montati sui due assali). La versione con trazione anteriore prevede un motore elettrico da 150 kW (204 CV) ad alta efficienza, con 265 Nm di coppia che permettono di passare da 0 a 100 km/h in 8,4 secondi. Il modello a trazione integrale è più potente (217,5 CV) e offre ben 336 Nm di coppia, per un?accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,7 soli secondi. Tutte e due le versioni possono arrivare alla velocità massima di 160 km/h autolimitata.

Toyota ha intenzione di migliorare ulteriormente le novità di questo veicolo, ad esempio con la presenza di pannelli solari sul tetto per rigenerare la carica della batteria ausiliaria mentre si guida o si sosta. Previsto anche il rivoluzionario sistema di accelerazione elettronica “Steer-by-Wire – One Motion Grip”, che elimina il collegamento meccanico tra volante e ruote anteriori, regolando la sterzata in base alla scelta del guidatore rendendola più precisa.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009