Peugeot 508 RXH ibrida: una familiare con la vocazione fuoristrada

Di , scritto il 05 Marzo 2012

La Peugeot 508 RXH sta per arrivare sul mercato italiano: una vettura ibrida che coniuga le funzionalità di una familiare con quelle di un off-road.

Si tratta di un modello dalle innumerevoli dotazioni, in grado di soddisfare le più svariate esigenze. Si presenta innanzitutto con un assetto leggermente rialzato, con il tipico design Peugeot arricchito da una nuova griglia frontale con calandra sospesa e dalle protezioni in alluminio sulle fiancate e sui paraurti, per un utilizzo più “estremo”. Nulla da eccepire sul piano della sicurezza: airbag frontali e laterali, ABS, freno di stazionamento elettrico, ESP con Hill Assist e Intelligent Traction Control (ITC), sistema di sicurezza per i passeggeri più piccoli. Il quadro delle dotazioni si chiude con il climatizzatore bizona, il computer di bordo con schermo a colori, sensori di ausilio al parcheggio, cruise control, specchietti retrovisori elettrici riscaldabili e con indicatori di direzione, tettuccio panoramico, cerchi in lega da 18 pollici, fari diurni a LED. A tutto questo si aggiunge una elevata ecosostenibilità, dato che al motore termico turbodiesel 2.0 HDi da 163 CV si aggiunge infatti un modulo elettrico sincrono a magneti permanenti da 37 CV di potenza: un assetto che consente di fermare i consumi di carburante a 4.1 litri/100 km, con prestazioni che permettono di toccare la velocità massima di 213 km/h, e di accelerare da 0 a 100 km/h in 8.8 secondi.

La commercializzazione della nuova Peugeot 508 RXH ibrida è attesa nelle concessionarie italiane per il mese di maggio: il prezzo di listino è stato fissato a 43.000 euro, salvo variazioni di lieve entità.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009