Donazione auto: che cos’è e come funziona?

Di , scritto il 06 Aprile 2016

donazione autoPer regalare la propria auto ad un amico o familiare occorre fare un atto di donazione. Ecco come funziona e quali sono le procedure da seguire.

La donazione auto è una pratica molto diffusa tra i privati, richiede una procedura molto semplice e dei costi contenuti. Con l’espressione “donazione auto” si intende proprio l’atto pratico con cui un soggetto – definito donante – dona la propria vettura ad un altro soggetto – detto donatario – senza richiedere alcun corrispettivo. Proprio per questa ragione la donazione avviene nella maggio parte dei casi tra i privati o comunque tra soggetti legati da vincoli affettivi o di parentela.

Occorre precisare che esistono diverse tipologie di donazione auto che si differenziano proprio per il tipo di finalità, come ad esempio accade per quella “vincolata”. In questo caso la donazione potrà compiersi solo nel momento in cui verrà soddisfatta una determinata condizione o verrà raggiunto un preciso scopo. Nel caso in cui questa condizione non venga soddisfatta non verrà effettuato alcun tipo di passaggio di beni.

Un’altra possibilità è quella di stabilire il momento esatto – giorno, mese e anno – in cui si compirà di fatto la donazione, ciò vuol dire che prima di quel momento il soggetto donatario non potrà esercitare alcun diritto. L’ultima alternativa riguarda l’applicazione del diritto di usufrutto, quindi non avverrà alcun passaggio di beni o servizi fino a quando il soggetto donante resterà in vita.

Donazione auto: quali sono le procedure la seguire?
La prima condizione da verificare prima di intraprendere la procedura di donazione è accertarsi che il soggetto donante, ovvero chi cede il bene, sia in pieno possesso delle sue facoltà e quindi abbia piena consapevolezza delle sue azioni e delle conseguenza del suo gesto. Da canto suo, il donatario dovrà invece accertarsi che sul bene, che nel caso della donazione auto è appunto la vettura, non sia il frutto di attività illecite.

Nel caso della donazione auto tra i privati la procedura è molto simile a quella prevista per la vendita. Quindi il soggetto che intende donare la propria vettura dovrà recarsi presso un’Agenzia di pratiche auto presso lo sportello STASportello Telematico dell’Automobilista e presentare la seguente documentazione:

  • un documento d’identità valido;
  • il certificato di proprietà – CDP – per dimostrare il pieno possesso del veicolo;
  • il certificato di residenza del donatario o l’atto notorio che dovrà essere firmato dalla persona beneficiaria allo sportello.

Se il bollo auto fosse dovesse scadere prima della data fissata per la donazione bisognerà regolarizzare la situazione.

Quali sono le spese previste in questi casi?
La procedura per la donazione auto prevede alcuni costi, ovvero l’Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT) potrà subire delle variazioni a seconda della Provincia di residenza e/o sede legale del beneficiario della donazione. Per coloro che risiedono nella Province di Trento e Bolzano la procedura prevede anche delle altre voci di costo in misura fissa per le cessioni soggette a IVA; Emolumenti PRA; Imposta di bollo, n. 3. A questo di somma il costo per l’aggiornamento della carta di circolazione presso la Motorizzazione Civile.

Quali sono le alternative alla donazione auto?
La donazione auto offre quindi il grande vantaggio di ricevere una vettura senza sostenere alcuna spesa, ma rappresenta di certo una situazione poco diffusa. Infatti nella maggior parte dei casi l’acquisto di una vettura – nuova o usata che sia – avviene tramite la richiesta di un finanziamento e solo in limitati casi tramite pagamento in contante. Quindi se non avete parenti o amici facoltosi e generosi e volete rinnovare la vostra vettura, non vi resta altro che cercare la soluzione di finanziamento auto più conveniente, magari tramite un comparatore di tariffe come SuperMoney, e cercare per quanto possibile di ridurre le spese.


1 commento su “Donazione auto: che cos’è e come funziona?”
  1. Enrico ha detto:

    BUONASERA
    HO COMPRATO,INSIEME AL MIO CONVIVENTE E IN CONTANTI UN’AUTO, SULLA CARTA DI CIRCOLAZIONE SONO STATI TRASCRITTI:
    1-IL NOME E COGNOME E L’INDIRIZZO DEL MIO COMPAGNO(ABITIAMO NELLA STESSA CASA).
    2-IL MIO NOME E COGNOME E INDIRIZZO (MEDESIMO).
    PURTROPPO ANCHE SE NON HO MAI GUIDATO(HO 85 ANNI)L’ASSICURAZIONE HA RADDOPPIATO IL COSTO DELLA POLIZZA.
    SE,COME CI HANNO SUGGERITO,FACCIAMO IL PASSAGGIO DI PROPRIETA SOLO AL MIO COMPAGNO QUANDO DOVRO’ SPENDERE.GRAZIE


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009