Il mercato borsistico S&P 500

Di , scritto il 07 Marzo 2021

I mercati borsistici sono sempre più seguiti dai trader di opzioni binarie che profittano della fortissima volatilità e della qualità delle tendenze osservate sugli indici e sulle azioni dei più grandi mercati finanziari mondiali.

Tra questi mercati molto apprezzati dagli investitori, la borsa di Madrid, in Spagna, chiamata anche “mercato borsistico S&P 500” per via del suo indice principale, raggruppa un certo numero di vantaggi.

Ci interesseremo perciò più da vicino a questa piazza borsistica e all’indice che la rappresenta per aiutarvi ad utilizzarla per realizzare dei guadagni con le opzioni binarie, tanto al rialzo quanto al ribasso.

Presentazione generale del mercato borsistico S&P 500

Il mercato S&P 500 è un mercato borsistico della piazza finanziaria di Madrid che raggruppa in un indice omonimo le 35 più grandi imprese spagnole così come il MIB40 raggruppa le 40 più grandi imprese italiane.

Attenzione al fatto che, in questo caso, per “più grandi imprese” si intendono le imprese che sono oggetto del maggior volume di transazioni sul mercato di Madrid.

L’S&P 500 è stato creato nel 1992 e dà così conto delle performance generali dell’economia spagnola.

Per farlo, tiene conto delle performance individuali delle più importanti capitalizzazioni borsistiche del paese. Vi si trovano grandi nomi dell’industria spagnola come la società BBVA o il gruppo Santander per il settore bancario, Iberdrola per il settore dell’energia o Telefonica per le telecomunicazioni.

Si può quindi affermare senza errore che il mercato borsistico dell’S&P 500 è un forte indicatore della salute finanziaria delle imprese spagnole. Ovviamente la composizione di questo indice borsistico non è fissa visto che viene rivista ogni 6 mesi da uno specifico comitato di esperti. È il gruppo Bolsas y Mercados Españoles che è incaricato di questa revisione semestrale.

Alcuni dati storici a proposito del mercato dell’S&P 500

In occasione della sua prima quotazione, l’S&P 500 valeva 3.000 punti. Ha in seguito conosciuto un forte apprezzamento nel corso degli anni 2000 ed è anche riuscito ad alzarsi al di sopra della soglia simbolica dei 12.000 punti.

In seguito questo indice borsistico molto seguito dagli investitori ha conosciuto un periodo di crisi a causa dell’esplosione della bolla internet, in cui il settore delle telecomunicazioni era fortemente rappresentato.

Ma molto rapidamente l’S&P 500 si è ripreso ed ha raggiunto il suo record al rialzo raggiungendo i 15.000 punti prima di riscendere definitivamente intorno ai 10.000 punti, soprattutto a causa della crisi del settore immobiliare che ha toccato gli Stati Uniti nel 2008 e che ha contribuito ad una caduta dei vari valori rappresentati da questo indice.

Trattare sul mercato S&P 500 con i CFD

Come tutti gli indici borsistici nazionali, l’S&P 500 è un attivo molto interessante da trattare con l’aiuto dei CFD o anche con le opzioni binarie.

Visto che questo indice dà conto della salute economica e finanziaria della Spagna, tutti i dati macroeconomici provenienti da questo paese dovranno essere presi in considerazione nel mettere in opera le proprie strategie di trading.

Si terrà anche conto di tutte le dichiarazioni dei dirigenti del paese sul piano internazionale e soprattutto europeo, dichiarazioni che hanno spesso un forte effetto annuncio e che influenzano molto i valori.

Infine un elemento fondamentale in tutte le analisi del mercato S&P 500 riguarda i tassi d’interesse delle obbligazioni che occupano la prima pagina dei giornali dall’inizio della crisi del debito. Possono servire da indice di fiducia per gli investitori del mercato borsistico e quindi avere delle conseguenze sull’S&P 500. Pertanto, la risposta alla domanda se vale la pena investire nell’S&P 500 è sì, a patto che diversifichi il tuo portafoglio, ad esempio, utilizzandolo per contrastare attività più volatili.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009