Ford C-Max: nuova compatta in salsa kinetic

Di , scritto il 07 Settembre 2009

Nuova C-MaxAl salone di Francoforte, che aprirà i battenti il prossimo 17 settembre, avremo la possibilità di vedere il nuovo Multi-Activity Vahicle di casa Ford: la nuova C-Max si rifà il look e prende spunto dall’ormai noto “Kinetic Design”, già visto su Kuga, Fiesta e Ka.

Le parole d’ordine per la Ford C-Max restano quelle di praticità e versatilità. Questi due elementi, uniti alla compattezza di questa vettura, la rendono unica nel suo genere e un po’ più distante dagli altri modelli che abbiamo citato sopra per servizio prestato.

Anche volendo, non la si può paragonare all’attuale C-Max, poiché pensiamo che il restyling è netto e decisamente migliorato. Questo nuovo tetto in stile coupé la rende più affascinante e grintosa rispetto alla precedente. E’ ovvio che più di cosi forse non si può pretendere, poiché c’è da rispettare determinate caratteristiche di abitabilità e spazio, che restano gli elementi principali che spingono a comprare una C-Max.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, arriverà un nuovo propulsore a benzina 1.6 EcoBoost ad iniezione diretta e sarà accompagnato da tante diavolerie elettroniche che aiutano alla guida, come il sistema di parcheggio semi-automatico e il sensore di rilevamento ostacoli nella zona cieca. Già dalla prossima settimana saranno rilasciati i dettagli tecnici di questa nuova vettura, unitamente ai prezzi. Al momento, si sa che sarà disponibile solo nella seconda metà del 2010… insomma, portate pazienza!


1 commento su “Ford C-Max: nuova compatta in salsa kinetic”
  1. […] una settimana fa vi abbiamo parlato della nuova Ford C-Max, che ha subito un forte restyling rispetto al precedente modello.  Al Salone di Francoforte, che […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009