Comprare auto all’estero? Da oggi è semplice

Di , scritto il 08 Maggio 2009

chiavi_mano.jpgL’Unione Europea ha notevolmente semplificato tutte le formalità da svolgere per poter acquistare un’auto all’estero e poi immatricolarla in Italia. In altre parole, una piccola rivoluzione in atto: da oggi, le differenze di prezzo tra Paesi della comunità europea saranno abbattute, onde evitare che migliaia di automobilisti vadano altrove per risparmiare diverse migliaia di euro.

Vi ricordate quando, qualche mese fa, vi parlammo della Panda che in Germania costava 4.990 euro, grazie agli incentivi? Bene, da oggi i prezzi si adeguano per tutti o le case automobilistiche rischieranno di vendere davvero poco nel nostro Bel Paese. La direttiva dell’Unione Europea consente, dunque, il rilascio quasi immediato del certificato di conformità. Questo non è altro che una sorta carta d’identità prevista per le auto nuove. Un documento consegnato dal concessionario all’acquirente che attesta la conformità del veicolo alle disposizioni tecniche previste dall’Unione Europea e che ne autorizza quindi la circolazione in tutti gli Stati membri.

Adesso staremo a vedere come si evolverà la questione…

[Fonte Repubblica.it]



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009