Un angolo per le riparazioni nel nostro garage

Di , scritto il 09 Marzo 2020
riparazioni

Abbiamo voglia di dedicarci a delle semplici operazioni di sistemazione e riparazione nella sicura atmosfera protetta del nostro garage?

Forse abbiamo già un angolo adibito a questo passatempo, che talvolta però potrebbe diventare davvero un salvagente, soprattutto quando non abbiamo tante finanze per acquistare un nuovo oggetto che potrebbe però essere riparato.

Ma come adibire o sistemare al meglio il nostro angolo dedicato a queste operazioni? Nelle prossime righe cercheremo di vedere insieme a cosa prestare attenzione per creare un luogo adatto e “ben oliato”. Pronti?

La luce: un elemento essenziale

Potrebbe sembrare banale, ma non lo è: pensiamo a quanti strumenti e oggetti pericolosi, oppure che necessitano di estrema attenzione o di precisione al millimetro utilizziamo.

Trapani e seghe, supercolle attaccatutto, i più disparati taglierini e tanto altro ancora. La luce, in queste circostanze, è davvero la nostra più valida alleata soprattutto se lavoriamo con prodotti adatti e di alta qualità.

Posizioniamoci vicini a una fonte di luce naturale e badiamo di avere, sul banco di lavoro, abbastanza luce artificiale da illuminare le nostre operazioni, avendo cura di non installarla dove le nostre mani potrebbero farci ombra: in alto e centrale, quindi.

Lavorare senza una corretta illuminazione potrebbe essere non solo fonte di grande disagio, ma anche molto pericoloso. La sicurezza viene prima di tutto.

Il piano di lavoro: solidità al nostro servizio

Impossibile lavorare correttamente se il nostro piano lavoro ci desta delle preoccupazioni o se è fonte di scomodità: pensiamo, per esempio, alle gambe dei cavalletti che traballano, ad esempio.

Che il piano debba essere robusto è la prima caratteristica necessaria, quindi bando alle assi di legno troppo sottili o -di male in peggio!- a un tavolo per noi importante che potrebbe rovinarsi.

Togliamoci dalla testa queste inutili preoccupazioni e organizziamoci con un appoggio che non traballi, stabile e sicuro, e ben solido: il nostro lavoro merita stabilità.

Una meticolosa organizzazione degli strumenti

Ogni cosa al suo posto, così che possiamo trovarla alla svelta: ecco il segreto di ogni bravo meccanico appassionato di riparazioni.

Largo quindi alle comode rastrelliere in grado di ospitare tutti i nostri cacciaviti, le nostre brugole e le varie forbici, taglierini e chi più ne ha più ne metta. Tutto in bella vista e a portata di mano, ma estremamente ordinato e organizzato, anche solo attraverso il più semplice dei criteri, quello della grandezza.

Dopodiché, meglio sarebbe acquistare delle scaffalature metalliche: ne troviamo di tutti i tipi e modulari, fatte apposta per adattarsi a qualsiasi zona di lavoro.

Perché proprio metalliche? Perché questo materiale è quello che più ci assicura una lunga durata nel tempo ed è in grado di ospitare merci davvero molto pesanti senza problemi. Sapremo così organizzare il nostro spazio di modo che gli oggetti più utilizzati stiano sugli scaffali più accessibili, mentre ciò che meno usiamo verrà risposto in alto.

Perdere meno tempo possibile mentre lavoriamo potrebbe sembrare semplice, ma è da questi dettagli che si capisce la stoffa di un vero meccanico/riparatore da qualcuno che ha solo un piccolo hobby due volte all’anno.

Speriamo che questi piccoli consigli possano avervi aiutato: mentre vi organizzate, vi auguriamo un buon lavoro!



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009