Un’opinione sull’open house della Harley Davidson

Di , scritto il 09 Ottobre 2009

Harley_Davidson

Una nostra lettrice affezionata lettrice ci ha inviato questo contributo, che pubblichiamo volentieri:

Bloccata in tangenziale, ho impiegato quasi un’ora per fare appena 10 kilometri. Dovrei essere abituata ormai, ma ogni volta che mi capita si riaccende in me la voglia di moto!

Sapevo di un’open house alla Harley Davidson e non mi sono fatta sfuggire questa occasione per vedere le ultime novità. Mi sono recata al punto vendita di Alessandria, hanno appena aperto una nuova sede e il titolare è un vero amante delle Harley.

Ovviamente c’erano le classiche moto Custom, ma mi interessavano in particolar modo la Sportster e la VRSC. La Sportster è un piccolo gioiello che fa battere più forte il cuore anche a chi ama le moto da strada. Sono disponibili vari modelli e cilindrate. La ‘più piccola’ ha un motore da 883 cc e offre un modello che è perfetto anche per le donne, l’883 Low. Comoda e facile da guidare con baricentro basso che da stabilità e sicurezza.

La sua sorella più grande ha un bel motore da 1202 cc, con il classico rombo dell’Harley. La XR1200 risponde bene quando chiami, ha una linea sportiva che non ricordo molto le Harley Davidson, ma offre tutti i benefici, la sicurezza e l’esperienza della HD. Inoltre dà la possibilità di spostare i pedali dalla posizione centrale in avanti! Non è niente male guidare questa moto in versione Custom, con la posizione comoda, tipica delle Harley.

Parlando di prezzi direi, che sono ottimi. Si parte da 8100 euro per le 883 e 10.300 euro per le 1200, poi ci si può sbizzarrire ad aggiungere degli accessori… ne esiste un catalogo da oltre 600 pagine!

Michelle


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009