La rivincita ecologica della Smart

Di , scritto il 10 Luglio 2007

smart3

Smart (Daimler) è a caccia di rivincite: in questi anni, l’auto è andata alla grandissima in Italia, così così all’estero. Ora la casa punta forte sull’ecologia e sul risparmio di carburante. La Smart fortwo consumerà pochissimo: entro fine 2007, arriverà la versione micro hybrid drive (mhd). Il “trucco” sta nella funzione Start&Stop: sfrutta le fasi in cui il motore è al minimo per spegnerlo (temporaneamente); così non inquina. Poi riparte quando il guidatore vuole.

Il motore è un economo 1000 a benzina da 71 CV, abbinato di serie a un cambio manuale automatizzato. Sarà disponibile nelle versioni coupé e cabrio e in tre allestimenti.

In più ecco due concept car. 1) La Smart hybrid drive (hd), che ha due propulsori, diesel da 45 CV ed elettrico da 27 CV, con batteria al nichel: beve 2,9 litri di carburante ogni 100 chilometri. 2) La Smart electric drive (ed), con un motore da 41 CV alimentato da una batteria al cloruro di sodio-nichel.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009