Volkswagen e-load up!, concept car elettrica per utilizzo commerciale

Di , scritto il 11 Settembre 2013

VolkswageneloadupVolkswagen presenta a Francoforte la nuova e-load up!, prototipo di veicolo commerciale a trazione completamente elettrica.

Come mostrano gli ultimi sondaggi, le vetture ibride ed elettriche stanno riscuotendo sempre più successo sul mercato dei motori. Per questo Volkswagen tenta di introdurre questa modalità di alimentazione anche sui veicoli ad utilizzo commerciale, in cui i consumi di carburante costituiscono un aspetto essenziale. E-load up! deriva dalla up!, la piccola utilitaria a 5 porte che ha riscosso molto successo, ma rispetto a questa si distingue per la capacità di carico maggiorata: il posteriore allungato (la lunghezza è pari a 3.54 metri) e i sedili ribaltabili consentono di raggiungere una capacità di 1400 litri e una portata di carico di 300 kg. Dal punto di vista meccanico, il motore in dotazione completamente elettrico sprigiona 82 CV di potenza e 210 Nm di coppia, ed è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 18.7 kWh, che garantisce fino a 160 km di autonomia. Le prestazioni sono decisamente accettabili: la velocità massima è di 130 km/h, mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h richiede 12.4 secondi.

Al momento la Volkswagen e-load up! è solo un prototipo; l’azienda tedesca però si riserva di sondare il mercato, per valutare la possibilità di avviare una produzione in serie.


1 commento su “Volkswagen e-load up!, concept car elettrica per utilizzo commerciale”
  1. CarloVincenzi ha detto:

    Beh, non si può dire che la casa automobilistica tedesca non si dia da fare per creare ogni volta qualcosa di sorprendente. Pensare a una vettura ibrida ed elettrica a utilizzo commerciale è sicuramente un passo in avanti.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009