Presentata a Detroit la nuova Ford Focus

Di , scritto il 12 Gennaio 2010

Presentata al Salone di Detroit, la nuova Ford Focus sarà un modello globale e arriverà in listino in contemporanea in tutti i Paesi, ma solamente nel 2011. Ha fatto il proprio debutto in due versioni, con una carrozzeria a due volumi (3 porte) e con una a tre volumi (5 porte, quella che sarà venduta in Italia) ed è basata su un pianale che darà vita ad altri 10 modelli Ford nel prossimo futuro.

Seppur non si conoscano ancora le misure effettive, non dovrebbero comunque discostarsi più di tanto da quelle della Focus attuale. In questa nuova Focus c’è molto della Fiesta e lo si capisce dando un’occhiata più attenta ai passaruota e ai parafanghi, oltre ai fari posteriori molto simili.

Il tanto amato Kinetic design fa la sua figura anche dentro l’abitacolo, posto dove troverete la maggiore rivoluzione di questa vettura. Debutta l’interfaccia MyFord con i comandi molto simili a quelli di un menu di un cellulare o un ipod. La strumentazione presenta un’illuminazione azzurra e si avvale di uno schermo centrale da 4,2 pollici e di uno sulla plancia da 8 pollici.

Sulle motorizzazioni non ci sono notizie ufficiali e tutto è molto vago. L’unica anticipazione trapelata è che ci sarà il motore Ecoboost 1.6 litri con turbo e inizione diretta con potenze di 150 e 180 cavalli. Naturalmente ci saranno anche motori diesel con cilindrate e potenze molto simili a queste appena citate e nel 2011 sarà prodotta per l’America anche la Focus elettrica.


1 commento su “Presentata a Detroit la nuova Ford Focus”
  1. […] Ford promette 450 milioni di dollari di investimenti e 1000 nuove assunzioni, contando molto sulla nuova Focus. Tra l’altro, quest’ultima se la batte con la Fiat 500 BEV quanto a massimo gradimento […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009