Vittime della strada: come tutelarsi in caso di incidente?

Di , scritto il 12 Ottobre 2015

Il fondo di garanzia vittime della strada offre un risarcimento in caso di danni subiti da veicoli non assicurati o non identificati

Le vittime delle strade registrate nel corso del 2015 sono già 58 e non è escluso che il bilancio possa salire nel corso di questi ultimi mesi. Elevata velocità, abuso di alcool o semplice distrazione, sarebbero proprio queste le motivazioni più frequenti e spesso alla base di questo preoccupante fenomeno. Ad aggravare il bilancio ci sono anche i casi di omissione di soccorso, ricorrenti soprattutto quando non si possiede una copertura assicurativa.  Per limitare questo fenomeno e incentivare gli automobilisti a seguire le procedure previste dal codice delle strada, molte compagnie assicurative hanno ridotto gli importi delle loro polizze e ampliato le loro offerte. Per avere qualche esempio basta informarsi su Quixa e le sue offerte, consultabili su SuperMoney o valutare anche le altre proposte della sezione assicurazione auto del portale.

Vittime della strada: un valido strumento per tutelarle
Proprio per garantire la maggiore sicurezza delle strade e offrire agli automobilisti e pedoni danneggiati le dovute garanzie è stato istituito con legge n. 990 del 1969 il Fondo di garanzia per le vittime della strada, operativo dal 12 giugno 1971.  Amministrato dalla Consap, Concessionaria servizi assicurativi pubblici, sotto la vigilanza del Ministero dello Sviluppo Economico, ha lo scopo di garantire il giusto risarcimento ai danneggiati in caso di sinistri che coinvolgono un mezzo non assicurato o non identificato.

Come e quando agisce il Fondo di garanzia?
Il Fondo di garanzia ha validità su tutto il territorio nazionale e viene gestito direttamente dalle Compagnie assicuratrici designate, che definiscono anche le procedure previste per il risarcimento, con significative variazioni a livello regionale. Il Fondo ripaga quindi i danni subiti in casi di sinistri, recuperando l’importo concesso direttamente dal danneggiante, qualora venga identificato. Il Fondo di garanzia interviene quindi in alcuni specifici casi, come:

  • quando l’incidente è causato da un veicolo non assicurato e colpisce direttamente un individuo a cui è garantito il risarcimento a seconda dell’entità del danno subito;
  • se il veicolo non è assicurato, in questi casi il rimborso coprirà i danni subiti da cose e persone;
  • se il veicolo è sotto la copertura di una compagnia in stato di liquidazione coatta: in questo caso vengono risarciti sia i danni a cose e persone;
  • se il veicolo è stato usato contro la volontà del proprietario; per questi casi il rimborso sarà garantito sia alle persone e alle cose che hanno subito danni, ma anche alle persone trasportate contro la loro volontà o inconsapevoli della condizione di illegalità del mezzo.

Come presentare la richiesta?

Per richiedere il risarcimento dei danni subiti occorre presentare la propria domanda alla Compagnia Assicuratrice che gestisce la procedura nella regione in cui si è verificato il sinistro. Nella domanda dovranno essere indicate tutti i dati relativi alla dinamica dell’incidente, i dati identificativi relativi ai veicoli e alle persone coinvolte, la compagnia assicurativa di riferimento e l’eventuale intervento delle forze dell’ordine.  Una copia della domanda dovrà essere inviata anche alla Consap nella sua qualità di gestore del Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009