Marmitte per moto, come scegliere la migliore per noi

Di , scritto il 16 Dicembre 2014

impianti di scarico motoL’impianto di scarico è una delle componenti più importanti per quello che riguarda una moto, come sanno tutti gli amanti della due ruote; migliore è il funzionamento è di questo sistema, migliori saranno le prestazioni del nostro mezzo e non è un caso che molti decidano di sostituire le componenti in dotazione, con altre più adatte al loro stile e alle loro richieste, e non solo per la semplice manutenzione.

Una delle componenti più importanti dell’intero impianto è la marmitta. Le marmitte per moto hanno il compito di ripulire i fumi prodotti dal lavoro del motore, e per questo motivo bisogna averne una molto ben funzionante.

Impianti di scarico, componenti e marmitta
Solitamente gli neofiti fanno l’errore di riconoscere l’intero impianto con la sola marmitta o con il solo terminale di scarico; naturalmente come sanno i più esperti l’intero impianto è formato da più parti, ognuna delle quali ha un compito preciso: il silenziatore riduce i rumori prodotti dal motore, la camera di espansione (soprattutto nei motori a due tempi) serve a controllare la risonanza delle onde di pressione. La marmitta ha invece il compito di diminuire le emissioni tossiche, dannose per l’ambiente, mediante un processo che ossida i gas di scarico, convertendo gli idrocarburi incombusti, come possono essere i monossidi di carbonio, gli ossidi di azoto, o più semplicemente l’anidride carbonica. Il suo nome più preciso è infatti convertitore catalitico. La marmitta inoltre collabora con il silenziatore per ridurre i rumori della moto.

Scegliere una marmitta
Spesso si decide di cambiare la marmitta per cercare di avere delle prestazioni migliore le prestazioni della nostra due ruote, cambiando la componente che ci è stata data in dotazione per prenderne qualcuna che possa andare maggiormente incontro alle nostre esigenze. A seconda di queste bisogna scegliere il prodotto che più reputiamo possa avvicinarsi, tenendo sempre a mente, come è logico pensare, che deve adattarsi all’intero impianto.

Ovviamente esistono marmitte per moto studiate per diversi usi e quindi di diversi materiali, in modo da andare incontro alle diverse esigenze di tutti i motociclisti. Il materiale più utilizzato è il titanio, affidabile e soprattutto molto versatile, ma ce ne sono anche in acciaio inox, oppure più raffinati in fibra di carbonio.

Per scegliere bene bisogna aver ben presente quello che intendiamo fare con la nostra motocicletta: se per esempio la usiamo per un uso più sportivo, avremo bisogno di una marmitta dritta, mentre se quello che ci interessa è semplicemente un miglioramento delle prestazioni della nostra moto, in quel caso ci può essere utile una marmitta a espansione; il consiglio in questi casi è quello di farsi aiutare da un esperto, soprattutto per conoscere le caratteristiche dell’intero impianto. È necessario inoltre ricordare che l’impianto deve essere a norma con la regolamentazione europea per quel che riguarda l’inquinamento ambientale e acustico. Per questo motivo è meglio acquistare sempre un prodotto di qualità.

Alcuni dei migliori marchi
Esistono molti marchi che forniscono delle ottime alternative al nostro convertitore catalitico, e si possono trovare nelle migliori officine, negozi specializzati o sul web, su siti come Omniaracing, dove è possibile trovare prodotti di diversi marchi di marmitte per moto per tutte le esigenze. Se siete amanti delle moto sportive ci sono ottimi modelli prodotti dal marchio Arrow, oppure di Akrapovic; per la città invece ci sono delle ottime proposte dell’azienda Leovince.

1 commento su “Marmitte per moto, come scegliere la migliore per noi”
  1. ROBERTO ha detto:

    Salve volevo sapere se montando una leovinci per una honda cbf 600 a 4 tempi con carburatore può crearmi dei vuoti o mettere in crisi la mappatura grazie


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009