Un po’ di chiarezza sui dispositivi “anti-autovelox”

Di , scritto il 17 Ottobre 2007

cod.jpgUna nota della polizia di Stato chiarisce la situazione sui dispositivi anti-autovelox che hanno suscitato qualche polemica di troppo da qui a qualche mese fa. Ricorderete sicuramente la sentenza del 24 Maggio scorso che ha confermato il divieto assoluto di dispositivi anti-autovelox.  

Molti però hanno fatto confusione, perché per anti-autovelox si intendono i sistemi che interferiscono con il funzionamento corretto dei misuratori di velocità in dotazione alle forze di polizia. Chi è in possesso di questi dispositivi, rischia il sequestro e una ammenda che arriva fino a oltre due mila euro.

Il divieto non vige sui navigatori satellitari con la funzione “segnalazione autovelox”. Questa opzione segnala al conducente la presenza di autovelox e lo invita alla prudenza, ma è del tutto legale, tanto che anche la Polizia di Stato ha pubblicato sul proprio sito le mappe degli autovelox.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009