Trasloco fai da te: quale mezzo noleggiare? I consigli per non impazzire

Di , scritto il 17 Dicembre 2019
Trasloco noleggio furgone

Stai pianificando il tuo prossimo trasloco? Vuoi cercare di risparmiare un bel po’ di soldi? Il modo migliore è quello di organizzare il trasloco autonomamente. Mentre assumere un’azienda di traslochi professionali può farti risparmiare tempo ed energia, di certo non ti farà risparmiare denaro sul tuo conto bancario. Questo perché le società specializzate possono essere piuttosto costose da assumere.

Fortunatamente, ci sono modi meno impegnativi finanziariamente per traslocare. Noleggiare un camion, un rimorchio o un container sono alcuni modi in cui è possibile ridurre i costi di trasferimento durante la preparazione per un trasloco fai-da-te. Queste opzioni ti consentono anche di muoverti in totale autonomia, organizzandoti con gli spostamenti come meglio credi.

Tieni presente che dovrai prenotare il tuo camion o furgone a noleggio con largo anticipo, soprattutto se ti stai muovendo durante la stagione di punta (quella estiva). Assicurati che il furgone scelto sia delle dimensioni giuste. In caso di dubbi, è bene prenderlo più grande che non più piccolo, in modo da avere lo spazio necessario per tutti i tuoi effetti personali, altrimenti sarai costretto a fare più viaggi. Ti conviene quindi fare una stima tra il costo del mezzo (più grande o più piccolo) e il costo dei viaggi che saresti costretto a fare.

Inoltre, assicurati di noleggiare un camion da un’azienda che abbia un centro di ritiro e riconsegna situato vicino alla tua vecchia e nuova casa in modo tale da risparmiare anche sul carburante necessario al tragitto da effettuare. In Italia ci sono anche aziende con più sedi, qui per esempio puoi trovare un centro noleggio a Pescara, ma ovviamente li puoi trovare a Milano come a Bari e magari ne esiste proprio uno nella tua provincia. 

Oltre a noleggiare un furgone, puoi anche richiedere, presso lo stesso autonoleggio, le attrezzature necessarie per aiutarti nel grande giorno. Ciò significa carrelli per il sollevamento di oggetti pesanti come frigoriferi ed elettrodomestici, nonché cuscinetti imbottiti per spostare divani e sedie senza graffiare i pavimenti. Potrebbe anche essere necessario noleggiare l’attrezzatura da rimorchio, le cinghie mobili e le imbottiture.

Traslocare da soli può essere un affare complicato e sicuramente non vuoi portare con te più cose di quante ne abbia effettivamente bisogno. Prima di spostarti, passa in rassegna i tuoi effetti personali, e sbarazzati degli oggetti che sicuramente non ti servono. Questo sarà utile anche per decidere le dimensioni del furgone e quante scatole ti serviranno per imballare tutto.

Quindi, carica prima gli oggetti più grandi e pesanti e posizionali verso la parte anteriore del veicolo (vicino alla cabina). Gli oggetti più leggeri vanno posizionati in cima. Infine, assicurati che il peso sia distribuito uniformemente in tutto lo spazio. Tutti questi passaggi ti aiuteranno a massimizzare lo spazio in modo più efficiente.

Il giorno del tuo trasloco scegli accuratamente l’orario di partenza. Se sei preoccupato per il traffico, scegli la partenza di mattina presto o di metà mattina per evitare il pendolarismo dell’ora di punta. Iniziare presto il giorno del trasloco ti garantirà anche tutto il tempo per disimballare e rilassarti nella tua nuova casa prima del buio. 

Prima di mettere in moto, assicurati che tutto sia imballato adeguatamente. L’ultima cosa che vorresti è infatti quella di trovarti a spacchettare oggetti rotti ed inutilizzabili. Quindi recupera soltanto imballaggi di qualità e fai scorta di scatole in cartone ondulato, pluriball e nastro adesivo. Non dimenticare di imballare un kit essenziale per la tua prima notte nella tua nuova casa contenente uno spazzolino da denti, farmaci, portafoglio / carte di credito, pigiami e altri oggetti necessari. Tieni questa confezione essenziale separata dalle altre cose, chiaramente etichettata e posizionata in un luogo facile da trovare in casa.

Traslocare è già di per sé abbastanza stressante, e può esserlo ancora di più se si vuole provvedere in prima persona agli spostamenti. Ma con un po’ di pianificazione e questi consigli per rimanere organizzati, il tuo trasloco procederà senza troppi intoppi.

Mascherine in pronta consegna

2 commenti su “Trasloco fai da te: quale mezzo noleggiare? I consigli per non impazzire”
  1. Elena ha detto:

    Anche io mi sono affidato ad una ditta specializzata senza spendere troppo

  2. Andrea M. ha detto:

    Io ho risolto chiamando una società specializzata, ad un prezzo tutto sommato contenuto


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009