Mercedes CLS Shooting Brake: quando forma e sostanza coincidono

Di , scritto il 19 Dicembre 2012

Guardatela bene e dite se non è desiderabile: la nuova Mercedes CLS Shooting Brake è senza dubbio una delle più stilose berline a cinque posti in circolazione, con l’aspetto di una coupé a due volumi, ma caratterizzata da estrema praticità e comodità  non solo per chi guida. Una risposta a coloro che in passato hanno dubitato della capacità della casa tedesca di combinare con successo design grintoso e comodità.

La vettura dà il meglio di sé nella visione laterale, come potete ammirare nella foto: è straordinariamente sinuoso il profilo, che si incastona alla perfezione nella linea del tetto cominandosi con le superfici bombate. Di ispirazione assolutamente sportiva sono elementi come la terza luce di stop alimentata a LED, il portellone posteriore vetrato, e la larga impugnatura cromata.

Estremamente esclusivi anche i materiali e le finiture degli interni, curati fin nei minimi dettagli, con qualità degna dei migliori artigiani. I clienti, che per questo segmento di vetture sono di solito molto esigenti, possono scegliere tra due “pacchetti” estetici diversi, denominati Exclusive e AMG (quest’ultimo di impronta più sportiva). Su qualunque combinazione cada la scelta, gli interni saranno sempre caratterizzati da una cura per i particolari di eccelsa qualità artigianale: questo vale per la plancia, per le sellerie, per il vano bagagli così come per il pianale di carico costruito in un’essenza legnosa tipicamente usata per gli yacht, il ciliegio americano – che conferisce alla struttura un aspetto veramente raffinato ed esclusivo.

Anche dal punto di vista dell’impatto ambientale la nuova Mercedes CLS Shooting Brake presenta standard altissimi, grazie alle tecnologie che derivano dal pacchetto di misure BlueEFFICIENCY, fiore all’occhiello di Mercedes-Benz in termini di impronta ecologica.

Sotto il cofano, i motori CDI di ultima generazione garantiscono performance di riguardo pur con consumi assai contenuti – e questo è particolarmente vero per i motori 250 CDI, una delle tre motorizzazioni possibili per il diesel – che si affiancano alle cinque dei motori benzina.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009