Pastiglie dei freni: come capire quando bisogna cambiarle

Di , scritto il 20 Settembre 2021
Pastiglie

C’è chi le chiama “pasticche”, chi “pattini freno” e chi “guarnizioni di attrito”. Poco importa, le pastiglie sono un componente essenziale dei freni a disco che deve essere sempre in ottimo stato, diremmo “al top”.

Strutturalmente sono formate da un dischetto di metallo speciale sovrastato da uno strato di materiale d’attrito che le rende adatte a svolgere un’azione frenante al momento della pressione.

Vista la loro natura e funzione, è ovvio che le pastiglie freno sono soggette a usura. Il problema che ha del proprietario del mezzo in questione è capire quando è il momento di cambiarle oppure se si possa permettere di aspettare ancora qualche tempo.

In linea generale possiamo dire che le pastiglie freni possono essere considerate usurate quando la superficie di contatto di cui parlavamo sopra tocca il disco inferiore. Nei casi di usura ancora maggiore il disco stesso si presenta già consumato oppure con dei piccoli solchi, se non è addirittura a contatto diretto con il supporto di metallo. Una buona regola per capire quando iniziare a controllare le pastiglie dei freni è tenere presente il numero di chilometri percorsi. In media arriva il momento di sostituirle dopo almeno 30.000 km.

Ma è anche vero che non tutti i conducenti hanno lo stesso stile di guida né percorrono le stesse carreggiate. La guida in città comporta un uso ben maggiore dei freni rispetto a quella in autostrada. Pertanto, chi pensa di aver usato i freni con particolare intensità dovrebbe regolarsi non in base alle distanze percorse, ma allo spessore vero e proprio delle pasticche, che non deve essere inferiore ai 2 o 3 millimetri.

Una volta giunti alla decisione di cambiare le pastiglie dei freni, si apre il problema di quale pezzo di ricambio scegliere per sostituire le pastiglie di serie. Visto che le precauzioni per la sicurezza nostri e di chi incontriamo sulla nostra strada non è mai troppa, è opportuno scegliere dei kit di pastiglie freno prodotti da aziende leader nel settore.

Uno dei primi marchi che vengono in mente a chi opera nel settore è sicuramente Brembo, che ha da offrire molti prodotti davvero top notch. Prendiamo solo a titolo di esempio queste pastiglie freno Brembo P 85 020 complete di bulloni pinza. Non sono provviste di contatto segnalazione usura, ma sono complementate da bulloni che fissano le pinze freno, dei quali la maggior parte delle case costruttrici consigliano la sostituzione a ogni smontaggio (sempre per una questione di sicurezza). .

Un’ultima parola importante per la manutenzione dei freni: è buona norma cambiare all’incirca ogni 80.000 chilometri anche i dischi dei freni, così come ogni 24 mesi sarebbe opportuno cambiare il liquido dei freni. Due precauzioni con il gradito effetto collaterale di prolungare la durata delle pastiglie.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009