Home » Lamborghini Aventador Ultimae: il canto del cigno del V12 termico

Lamborghini Aventador Ultimae: il canto del cigno del V12 termico

La tutela dell’ambiente chiama e Lamborghini risponde. Bisogna ridurre assolutamente le emissioni di CO2 e nel settore automobilistico la strada scelta è quella dei motori ibridi nell’attesa di passare totalmente all’elettrico a emissioni zero. E allora Lamborghini delizia il mondo con l’ultima vettura spinta dallo storico V12 termico, la Lamborghini Aventador Ultimae, versione LP 780-4.

Sarà prodotta in tiratura estremamente limitata e in due varianti: 350 coupé e 250 roadster rispettivamente. Dopodiché la produzione cesserà totalmente.

Manco a dirlo, tutte le vetture sono state già vendute, con l’ultimo esemplare che è stato messo all’asta e piazzato all’astronomica cifra di 1,6 milioni di dollari insieme ad un NFT 1:1 della stessa, creato dagli iconici artisti contemporanei, Krista Kim e Steve Aoki in collaborazione con all’agenzia di brand storytelling globale [INVNT GROUP]

Lamborghini Aventador Ultimae – caratteristiche e novità

Lamborghini Aventador Ultimae
Stupenda Lamborghini Aventador Ultimae @lamborghini.com

Prestazioni ed estetica funzionale sono ai massimi livelli, come da tradizione Lamborghini. Uno splitter maggiorato e prese d’aria aggiuntive sull’anteriore assicurano maggiore areazione a motore e freni, così da fornire supporto al motore che aumenta la potenza di 80 cv rispetto alla precedente versione.

Come al solito c’è grande possibilità di personalizzazione, sia per quanto riguarda allestimenti che stile di guida. E così si possono scegliere fino a 18 colori standard per la carrozzeria e 5 tinte per i rivestimenti interni, ma volendo si può anche attingere ai circa 300 colori disponibili del programma Ad Personam.

Per quanto riguarda lo stile di guida, si può scegliere se guidare la vettura in modalità strada, sport, corsa ed “ego” (quest’ultimo è un profilo personalizzabile) tramite il pratico selettore, mentre l’ala posteriore è regolabile nelle tre posizioni chiusa, “massima performance” e “massima tenuta di strada” a seconda della velocità e della modalità di guida selezionata.

Lamborghini Aventador Ultimae – prestazioni da urlo

La carrozzeria in fibra di carbonio è stata alleggerita ulteriormente di 25 Kg e ora il peso a secco si attesta a 1550 Kg. Con il propulsore da 6,5 L V12 e 780 cv (il più potente di sempre per la casa), in grado di generare una coppia esagerata di 720 Nm a 6750 giri/min, la vettura raggiunge i 100 Km/h in appena 2,8 s e i 200 Km/h in 8,7 s, per toccare una velocità massima (in pista) di 355 Km/h.

Sicurezza e stabilità non sono da meno, grazie alla trazione integrale permanente, a quattro ruote sterzanti e ad una frenata potente che arresta la vettura in soli 30 m a una velocità di 100 Km/h.

Tutto questo ha un prezzo in linea con i contenuti offerti e con la natura limitata della supercar: si parte da 330.000 euro, sempre che riusciate ad accaparrarvene una…