Home » Audi, sapete il significato del nome? La verità è semplicissima

Audi, sapete il significato del nome? La verità è semplicissima

Audi è uno dei marchi più noti nel settore automobilistico, ma qual’è la storia del marchio, oltre che del nome Audi? E’ quello che scopriremo nella presente guida!

L’azienda nasce nel 1909, per opera dell’ingegnere August Horch, ed è stata fra i precursori della produzione auto in Europa. Il nucleo centrale du composto nel 1899, e, in seguito, Horch si distaccò dagli altri membri per dare vita alla sua azienda. L’Audi Absolute, fu il primo modello di Audi introdotto sul mercato, nel 1910, e costituisce un’evoluzione di un modello in precedenza lanciato con il nome del suo progettista: parliamo del modello Horch-10, dotato di motore a 22 cv.

Nell’immagine, rispettivamente, del logo e del marchio del brand automobilistico.

Il simbolo ha un significato particolare: esso attiene alle quattro anime, una per ogni anello, le anime delle quattro società vennero fuse per dar vita all’azienda che oggi noi tutti conosciamo. Infatti, in seguito al crollo della Borsa di Wall Street nel 1929, data la situazione di crisi, si iniziò a preparare la strada per una rinascita. Fu così che si giunse ad una organizzata fusione fra quattro marchi storici, sempre su iniziativa dell’ingegner Horch. Fusione che necessitava di essere simboleggiata da un apposito logo.

I quattro anelli, le quattro anime di Audi, erano: Wanderer, Audi, DKW e Horch. I quattro anelli sono in metallo, e non disegnati su un supporto, proprio a voler simboleggiare la competenza del gruppo a trattare il metallo, e a ricorrere quindi a tecniche di produzione afferenti allo stesso materiale, e per mezzo del medesimo. Tali da sfociare, naturalmente, nella produzione automobilistica. Il rilievo tridimensionale poi, ha voluto conferire un’affermazione più marcata, a simboleggiare l’entità dell’azienda. Contestualmente alla tridimensionalità, venne conferito altresì un aspetto maggiormente cromato al marchio.

 

Le origini della denominazione d’azienda

Una visione realistica di logo e marchio, su una parete afferente ad una struttura dell’azienda tedesca.

Il significato del nome proviene da un termine latino, la cui traduzione letterale è “ascolto”. Per una coincidenza, la traduzione in tedesco dello stesso termine è “Horch”, il nome di famiglia del fondatore. Fu proprio tale nome a denominare la nuova azienda, nel 1909, e denominò, poi, anche il nuovo assetto. Successivamente alla fondazione dell’azienda Audi (ancora sprovvista del marchio attuale, per via delle ragioni sopra esposte), l’azienda stessa entrò nel gruppo d’imprese DKW, per poi distaccarsene nel 1927, sopraggiunta la crisi per il gruppo stesso.

Con il crollo della Borsa di Wall Street, due anni più tardi, Horch iniziò a pianificare la rinascita di diversi marchi in un nuovo gruppo, che avrebbe portato il nome della sua azienda, con il marchio Audi, ma che non avrebbe dimenticato le anime dalle quali proveniva.