Home » Addio multe, finalmente non le paghi più: sei salvo per tutta la vita

Addio multe, finalmente non le paghi più: sei salvo per tutta la vita

Le multe in autostrada sono temute da tutti gli automobilisti perché solitamente, se arrivano, sono sempre molto salate. Ma ora esiste un metodo per passarla sempre liscia.

Un eccesso di velocità può venire a costarvi anche migliaia di euro e diversi punti della patente, anche se il superamento del limite è di una decina o poco più di chilometri all’ora. Oltre agli autovelox, la chimera degli automobilisti è il Tutor, un sistema inventato da Autostrade per l’Italia per calcolare la velocità media dei veicoli in alcuni tratti presi in esame dal sistema elettronico. Ma ora c’è un sistema che vi permetterà di evitare brutte sorprese. Si tratta di un’app che ci segnala la presenza degli strumenti elettronici di controllo.

Tutor segnale

Il Tutor è  parte integrante della quotidianità degli automobilisti. Si tratta di un sistema innovativo per la rilevazione automatica della velocità dei veicoli e nel tempo è diventato un efficace sistema preventivo capace di ridurre l’incidentalità.

Sviluppato da Autostrade per l’Italia e omologato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Tutor è stato progressivamente installato lungo tutte le tratte caratterizzate da tassi di mortalità superiori alla media fino a raggiungere un’estensione massima di circa 2.500 km di carreggiate di Autostrade per l’Italia e società controllate.

In sostanza, il Tutor permette di rilevare l’eccesso della velocità calcolata tenendo conto del tempo impiegato dagli automobilisti per viaggiare su una data tratta. Funziona in pratica sul semplice calcolo matematico per cui velocità media è uguale a spazio/tempo. Quindi non importa se in alcune sezioni voi andate molto lenti, se poi per l’80% della tratta sotto Tutor andrete oltre il limite di velocità, la matematica non vi lascerà scampo.

Ora viene il bello. C’è un’app chiamata Free to X, che da diverso tempo gode della collaborazione con Autostrade per l’Italia per l’espletamento di alcuni servizi. Tra questi, l’app informa sulla velocità media, segnalando anche la presenza del Tutor.

Come evitare la multa in presenza di Tutor

L’App Free To X offre quindi un valido supporto al guidatore. Si tratta quindi di una funzione deterrente per evitare al conducente di superare i limiti e prendere così una multa. Non solo è del tutto legale e non è un escamotage visto poco di buon occhio, ma è un sistema pensato proprio per non superare i limiti e garantire la sicurezza di tutti sulle autostrade.

Nel caso non si potesse guardare lo schermo del telefono, una notifica vocale ci segnalerà l’avvicinamento al punto di controllo, invitandoci a rallentare.

Tutor Free To X App
L’app gratuita Free To X ci informa degli strumenti di controllo evitandoci le multe.

 

L’app offre anche servizi utili al viaggio, come la distribuzione dei punti di rifornimento di carburante ed energia, e le aree di sosta e di servizio. Contrariamente a quanto si pensi, dunque, il Tutor è un sistema ideato per prevenire l’eccesso di velocità, e non per multare e fare cassa, come succede magari con autovelox mobili situati in punti strategici, magari con limiti di velocità molto bassi. Se non volete usare questa app, date un’occhiata ai migliori metodi per sfuggire alle multe del Tutor.