Home » Schumacher, alla fine il comunicato è arrivato: le lacrime non basteranno mai

Schumacher, alla fine il comunicato è arrivato: le lacrime non basteranno mai

Molto spesso, nel momento in cui sentiamo una notizia che rievoca determinate emozioni, scende inevitabilmente la lacrima. Il mondo dello sport, per come risaputo, offre tante emozioni al riguardo. Arriva un comunicato, adesso, riguardante Schumacher, che non manca, per restare in tema, di sprigionare una pioggia di emozioni. 

La Formula 1 è uno sport molto seguito, scatena la passione di milioni di tifosi in tutto il mondo. Ci sono comunicati, che, per come anticipato, fanno emozionare, e quello in oggetto riguarda Schumacher. Michael Schumacher è al centro del comunicato degli scorsi giorni. Vediamo di cosa si tratta, più nello specifico.

Il grande Michael Schumacher, ai tempi della Ferrari – solomotori.it

L’indimenticabile Kaiser non manca di generare emozioni e ricordi ogni volta che viene nominato, e stavolta il suo nome è stato associato a degli avvenimenti recenti, di questi giorni, in F1. Max Verstappen, a tal proposito, ha già vinto la scorsa edizione del Mondiale F1, e a quanto pare è vicino a fare il bis. Ora, per le sue doti, il campione olandese è stato accostato, in termini di paragone, proprio a Schumacher.

Ciò che colpisce è la sua capacità di non sbagliare nel controllo della vettura, che per certi versi ha ricordato ai critici la maestria di Michael. Così come anche il ritmo gara che riesce a tenere, con costanza e abilità (con una variazione che, tutt’al più può arrivare ad un decimo). Del resto è inevitabile, nel momento in cui si afferma un nuovo campione in uno sport, vengono sempre effettuati e proposti particolari paragoni con illustri predecessori. Anche se Verstappen non ha ancora raggiunto i fasti di Michael Schumacher e ci sono già degli stop nei confronti di paragoni facili, specie da chi conosceva bene Michael.

Jean Todt, per tanti anni a fianco del campionissimo tedesco alla Ferrari, punta infatti a mitigare, con un’intervista da ultimo rilasciata, i termini di paragone fra i due sportivi. Afferma, come si legge nel comunicato, di come Verstappen sia diverso da Schumacher.

 

La dichiarazione di Jean Todt

Michael Schumacher e l’amico Jean Todt – solomotori.it

Todt ammette una similitudine tra i due personaggi in termini di aggressiva determinazione, ma afferma altresì di conoscere bene Michael, mentre molto meno il campione recentemente affermatosi. Per il resto, smorza i toni dei paragoni proposti negli ultimi tempi, e non sa, per come rilasciato nell’intervista se effettivamente si somiglino per altri aspetti. Ogni campione è diverso dall’altro, ma ogni Campione, come Jean Todt fa notare, ha bisogno di una grande macchina che lo aiuti nella scalata verso la vittoria.

Ha poi ricordato i tempi dell’arrivo di Schumi in Ferrari, di come inizialmente, pur essendo fresco di doppia vittoria mondiale consecutiva, abbia avuto problemi di ambientazione per via della vettura. Infine, Todt ricorda come la vita del campione suo amico sia cambiata, per lui e per la sua famiglia, il 29 dicembre 2013 e di come sia importante avere gli amici vicino in un momento come questo. Todt, come si sa, è sempre vicino a Michael e alla sua famiglia, e lo ritiene un vero privilegio. La vita, nell’intervista rilasciata dal manager francese in occasione del Festival dello Sport, “..per tutti, non è solo corse”.