Home » Ferrari purosangue, arriva quella dei carabinieri: una vera bestia a 4 ruote

Ferrari purosangue, arriva quella dei carabinieri: una vera bestia a 4 ruote

Ferrari Purosangue è il primo SUV della casa del Cavallino, che ha riscosso immediatamente un successo eclatante. La notizia ora è che l’Arma dei Carabinieri potrebbe adottarne uno, ma nell’attesa ci pensa un designer ad azzardare un render.

Realizzato dal famoso artista digitale Ascariss Design (foto in fondo), il render prova a immaginare come sarebbe una Ferrari Purosangue con la livrea dei Carabinieri. Non è una possibilità così remota, visto che più volte le forze dell’ordine italiane hanno schierato delle supercar per le operazioni speciali che richiedano spostamenti lunghi in brevissimo tempo, o inseguimenti che non temano rivali. Basti pensare alla Lamborghini Gallardo della Polizia di Stato, e più recentemente di una Lamborghini Huracan utilizzata per il trasporto urgente di organi tra ospedali di diverse regioni per i trapianti.

Ferrari Purosangue

Questo render di Ferrari Purosangue Carabinieri di Ascariss Design è realizzato con estrema perizia e competenza, e offre una riproduzione abbastanza fedele di come potrebbe essere una Purosangue dell’Arma. Idea troppo bizzarra e irrealistica? non più di tanto.

Per quanto riguarda l’Arma dei Carabinieri, infatti, le collaborazioni tra Ferrari e i militari hanno dei precedenti, ma bisogna scavare abbastanza per trovare l’ultimo caso. In particolare, bisogna rimandare indietro il nastro del tempo fino agli anni ’60, quando la casa di Modena mise a disposizione due Ferrari 250 GT/E con un potente motore V12 da 3 litri in grado di erogare  235 CV, una potenza inaudita per l’epoca.

 

Ferrari Purosangue: il canto del cigno del V12 Ferrari

Ferrari Purosanuge è un SUV di grosse dimensioni con prestazioni da supercar, nonché la vettura a quattro porte e quattro sedili della Casa di Maranello, e il primo SUV prodotto dall’azienda, che così si va a uniformare ad altre case come Porsche, Jaguar e Lamborghini nella proposizione di questo tipo di veicolo che ha un mercato troppo allettante per potervi rinunciare. Ferrari stima infatti che Purosangue rappresenterà il 20% delle vetture prodotte dalla casa.

Ferrari Purosanuge monta un potentissimo 6,5 litri V12 aspirato completamente a benzina che è in grado di erogare ben 725 CV a 7.750 giri e 716 Nm a 6.250 giri, con l’80% della coppia già disponibile a 2.100 giri, ponendosi ai vertici del settore come pura potenza.

Importa diversi elementi ingegneristici dalla Formula Uno e con un cambio automatico a doppia frizione e otto rapporti, e un peso “piuma” per le circostanze di appena 2033 Kg a secco, è in grado di sprigionare un’accelerazione bruciante. Per quanto riguarda le motorizzazioni, più avanti sarà disponibile anche un motore ibrido, mentre per avere una motorizzazione full electric bisognerà aspettare il 2025. Tra il 2023 e il 2026 saranno infatti ben 15 i modelli a emissioni zero che saranno disponibili alla casa del Cavallino. Se volete un vero Purosangue aspirato V12, però, conviene affrettarsi, perché dal 2030 non saranno più commercializzati motori endotermici in casa Ferrari.

Ferrari Purosangue Carabinieri - Ascariss Design
Ferrari Purosangue Carabinieri – Credit: Ascariss Design

A bordo non manca il lusso come da tradizione Ferrari, e nemmeno la tecnologia, portata in quest’occasione ai massimi livelli di conforti e avanzamenti tecnici.