Home » Cintura di sicurezza, non lo sai ma può ucciderti: non usarla mai più senza questa cosa

Cintura di sicurezza, non lo sai ma può ucciderti: non usarla mai più senza questa cosa

Tra le avvertenze di cui un automobilista dovrebbe tener conto, quelle sulla cintura di sicurezza, le sue modalità applicative corrette, sono da considerarsi indubbiamente al primo posto. Una volta d’accordo sul fatto che la cintura va sempre inserita, come farlo, nello specifico? Ossia, viene sempre inserita correttamente? Qualora la risposta sia no, cosa servirebbe in aggiunta?

Viaggiare in totale sicurezza è un bene primario per l’automobilista e per i passeggeri. La cintura di sicurezza viene in aiuto in ciò, e non poco. E’ anzi il mezzo fondamentale per la salvaguardia della sicurezza in auto, per tutelare da forti urti e scossoni che si verificano nei casi di sinistri stradali. Ma parliamo proprio di sinistri stradali, le cinture di sicurezza bastano?

La cintura di sicurezza allacciata è davvero preziosa. Ma qual è l’accessorio senza il quale può causare problemi? – solomotori.it

Sicuramente ci sono altri dispositivi che, col tempo, sono poi stati proposti nella dotazione di sicurezza delle auto, tra cui gli airbag che danno il proprio importante contributo, nel caso di sinistro stradale, ad attutire qualsiasi movimento (parliamo di movimenti molto bruschi, di urti dovuti ad un forte impatto). Ma, nel momento in cui il sinistro stradale si sia verificato, e dopo che i sistemi di sicurezza più conosciuti, che possiamo definire “standard” abbiano compiuto il proprio dovere, si potrebbero avere altri problemi?

In determinati casi ciò avviene. Se l’urto è stato particolarmente violento, se ad essere colpito è il carburatore, o il serbatoio, e la macchina si appresta ad incendiarsi, o nell’ipotesi in cui si abbia comunque un’urgenza a lasciare l’abitacolo, prestiamo bene attenzione al fatto che la cintura non dovrebbe rimanere bloccata! Nell’incidente, una colluttazione accentuata mette infatti in attivazione il meccanismo di blocco della cintura. Come uscirne?

 

Il meccanismo di blocco della cintura e il rimedio

Il martelletto rompivetro prevede, solitamente, anche una funzione di taglio delle cinture bloccate – solomotori.it

Il predetto meccanismo di blocco, altro non è che parte integrante del sistema di sicurezza dell’auto. Serve infatti a rendere salda l’allacciatura delle cinture stesse, tramite un fissaggio rafforzato che proviene esattamente da questo meccanismo. Ma nelle ipotesi prima menzionate, si avrà l’urgenza di lasciare l’abitacolo, quindi se ne può concludere che la cintura di sicurezza, di regola, per ragioni preventive, non dovrebbe essere inserita senza che vi sia in auto un particolare accessorio.

Si tratta, nello specifico, del rompivetro auto. Cosa centra con il blocco cintura? Oltre a svolgere la sua funzione di sicurezza per quei casi in cui si necessita rompere il vetro dell’auto, nel momento in cui si blocchi la portiera, esso riporta altresì una funzione fondamentale. E riguarda proprio le cinture di sicurezza. Ci sono infatti in commercio i modelli più completi, con un meccanismo di sicurezza cutter, in grado di tagliare le cinture di sicurezza in caso di blocco. Si presti bene attenzione a procurarsi il modello che incorpori la funzione discussa, e, inoltre, di tenerlo sempre a portata di mano. Aspetto, quest’ultimo, importantissimo. Il prezzo è modico, di circa 15 euro, tutto incluso.