Home » Nuovo dispositivo attaccato al semaforo: la sua funzione nascosta è questa | Fate molta attenzione

Nuovo dispositivo attaccato al semaforo: la sua funzione nascosta è questa | Fate molta attenzione

I sistemi di sicurezza e controllo delle strade sono sempre più evoluti e diffusi e se prima commettere infrazioni alla guida era più tollerato, ora è facile essere beccati al primo sgarro grazie agli occhi elettronici, alcuni di essi installati nei semafori.

I semafori sono nel tempo diventati sempre più smart. Da quelli per gli attraversamenti di pedoni dotati di cicalini sonori per aiutare le persone non vedenti e allertare sul tempo residuo per completare l’attraversamento, a quelli agli incroci dotati di telecamere. Non sorprende allora se le infrazioni e le condotte contrarie al codice della strada siano sempre più contenute, visto che se prima era facile farla franca nel caso non ci fossero vigili nei paraggi, adesso è molto probabile che commessa l’infrazione, possa arrivare a casa una bella multa.

Semafori smart

Ultimamente si sono visti un po’ in giro ai semafori dei nuovi strumenti collegati all’apparecchio, che avevano tutto l’aspetto di telecamere. Gli automobilisti si sono quindi insospettiti temendo si potesse trattare di telecamere deputare al misurazione della velocità, in pratica come quelle degli Autovelox.

Paura più che legittima questa visto che, specialmente nelle ore notturne, molti automobilisti indisciplinati sfrecciano ai semafori verde (o anche gialli e rossi talvolta) superando di parecchio il limite di velocità urbano che, lo ricordiamo sempre, è di 50 Km/h.

 

A cosa servono i nuovi apparecchi elettronici annessi a diversi semafori

I nuovi dispositivi elettronici posizionati sui semafori non sono però telecamere di sorveglianza o autovelox, come qualcuno sospettava o temeva, ma sono piuttosto adibiti a tutt’altra funzione che non ha nulla a che vedere col sanzionare gli automobilisti indisciplinati, né tanto meno a stabilire responsabilità in caso di sinistri o peggio danni fisici a persone.

Ebbene, potete stare tranquilli. Se vedete nei semaforo degli apparecchi collegati simili a quelli in foto sotto, sappiate che sono dei “semafori smart”. Il loro funzionamento, come dice la parola stessa, serve a evitare che si formino lunghe code a un lato del semaforo e dell’incrocio, e magari che l’ultima auto in coda non riesca a transitare prima che il colore diventi di nuovo rosso.

Semaforo Intelligente
Ecco il semaforo smart intelligente che agisce in autonomia modificando i timer in base alle code.

Il loro funzionamento è totalmente automatizzato e la telecamera, collegata a un processore centrale, non fa altro che monitorare il numero delle auto in coda per ogni lato dell’incrocio, l’unità centrale si occuperà di contarle in tempo reale e a quel punto, confrontando con il numero fornito dalle telecamere che monitorano gli altri lati dell’incrocio, deciderà in autonomia quando cambiare i colori del semaforo.