Home » Cassetto del posto passeggero, lì non ci vanno i documennti dell’auto: la sua reale funzione è questa | Impensabile

Cassetto del posto passeggero, lì non ci vanno i documennti dell’auto: la sua reale funzione è questa | Impensabile

Il cassetto posto sotto al cruscotto dal lato del passeggero anteriore, detto anche vano portaoggetti, è sulle auto dalla notte dei tempi. Gran parte degli automobilisti lo utilizza per lasciare dentro documenti ed effetti personali, ma può essere utilizzato anche per altri impensabili scopi.

 

Una volta era l’unico posto in tutta l’auto per riporre degli oggetti (fatta eccezione per il portabagagli). Eppure alcune auto nemmeno l’avevano: non era un cassetto ma appunto un vano. Pensiamo alle prime edizioni della Panda, della 500, o anche alla Fiat Uno. Per le vetture che hanno iniziato a far diventare il vano portaoggetti un cassetto, è stata anche applicata una serratura, e da lì è nato il costume di lasciare oggetti importanti dentro al vano, che è sicuramente più al sicuro anche nel caso i ladri riuscissero a forzare una portiera.

Vano portaoggetti Mercedes

Negli ultimi anni, però sono aumentati gli spazi per riporre oggetti e se ne trovano veramente in ogni angolo dell’auto. Del resto, spesso le nostre macchine diventavano delle vere e proprie discariche piene di oggetti, bottiglie e quant’altro, che non si sapeva dove mettere. Per fortuna al giorno d’oggi le auto possono offrire sino a 40 e più vani e insenature per riporre oggetti di vario tipo, e sono paragonabili al confort che abbiamo ogni giorno a casa.

E così, anche il cassetto portaoggetti è divenuto più evoluto. Abbiamo più spazio con più compartimenti, luce interna ed è spesso anche un vano refrigerato, diventando sprecato per riporre semplicemente chiavi, documenti o effetti personali come si faceva una volta.

Il cassetto portaoggetti usato come vano frigorifero

Nelle auto più prestigiose, solitamente dal segmento B in su, il vano portaoggetti è anche refrigerato. Questo però non è un sistema indipendente: si appoggia all’aria condizionata, e tramite un condotto, l’aria va a finire direttamente dentro al cassetto. Questa feature può essere molto utile per tenere freschi alimenti che si scongelerebbero velocemente col caldo estivo (gelati, torte gelato o cioccolatini), ma anche per tenere fresche le bevande o anche dei medicinali.

Questo può tornare molto utile quando le temperature sono particolarmente torride e nei lunghi viaggi regionali o interregionali, ma chi fosse sprovvisto di tale optional nell’auto, può sempre ricorrere alla cara vecchia borsa frigo. Alcune auto hanno questa possibilità, ma nel bagagliaio.

Vano portaoggetti climatizzato

Alcuni cassetti portaoggetti hanno anche una presa USB, e questa può essere usata per ricaricare power bank, torce elettriche, avviatori di emergenza per la batteria (starter) o persino scaldatori elettrici per riscaldare qualche bevanda in inverno.