Home » Sedile passeggero, non puoi più farci viaggiare nessuno di loro: la legge parla chiaro

Sedile passeggero, non puoi più farci viaggiare nessuno di loro: la legge parla chiaro

I tempi cambiano e con loro cambiano anche le leggi che dobbiamo rispettare, purtroppo questa è una legge che colpirà ognuno di noi ad avere compagnia sui sedili del passeggero: da oggi non si può più

A regolamentare il trasporto dei cani nelle auto ci pensa infatti il Codice della Strada, che al comma dell’articolo 169 spiega: “È vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri”.

Adesso, se fermassimo 10 automobilisti con cani in auto, state certi che otto su dieci non rispetterebbero tale norma, trasportando i loro cani sui sedili passeggeri posteriori, su quello anteriore, o peggio ancora in braccio sotto al volante, specialmente quelli di piccola taglia. Non lo fate: è rischioso per voi, per loro, ma soprattutto per gli altri automobilisti e i pedoni, nel caso il cane agisse in modo inaspettato distraendoci dalla guida.

Quindi, abbiamo appreso che è assolutamente possibile portare più di un cane in auto e la legge non pone virtualmente limiti al numero di animali trasportati nello stesso viaggio, a patto però che siano custoditi nel bagagliaio e sia installata una gabbia divisoria dall’abitacolo. Le auto possono essere dotate di questo accessorio in fase di produzione, oppure si può installare in un secondo momento.

Sanzioni e multe

Non è solo una questione di sicurezza, quindi. Trasportare i cani in auto in sicurezza è anche l’unico metodo sicuro per evitare costose sanzioni.

Oltre alla rete divisoria di cui abbiamo parlato sopra, che va installata in fase di produzione dell’auto o successivamente (ogni auto offre un accessorio ufficiale che può essere installato da qualsiasi officina o anche da sé, se si ha abbastanza manualità, ci sono anche degli altri sistemi.

Uno di questi è il cosiddetto Kennel o trasportino per cani. Si tratta di una sorta di cuccetta mobile con gabbia e apertura con chiusura di sicurezza che si utilizza più comunemente per trasportare i gatti, ma può andar bene anche per i cani di piccola taglia.

Kennel per cani in auto
Kennel per cani in auto. Ph@web

Infine c’è la cintura di sicurezza per cani, che come dice il nome stesso, mette in sicurezza l’animale legandolo al sedile tramite il collare la pettorina. Non va assolutamente utilizzata per i cani di grossa taglia e più pesanti di 40Kg.

Chi non rispetta queste norme e viene pizzicato da un agente delle forze dell’ordine rischia una multa che va da 84 a 335 euro e la sanzione accessoria di un punto decurtato dalla patente.