Home » Truffa dell’autostrada, non fermarti a prendere il caffè: in 10 minuti ti fanno piangere

Truffa dell’autostrada, non fermarti a prendere il caffè: in 10 minuti ti fanno piangere

Quando guidiamo un’auto siamo costantemente esposti a mille pericoli, non soltanto in termini di possibili incidenti, sinistri o di possibili danni a cose e persone, ma anche i pericoli più inaspettati sono sempre in agguato. Ci sono infatti diverse truffe da cui stare in guardia.

Si dice sempre che bisogna essere empatici, che bisogna aiutare il prossimo e chi è in difficoltà, ma la verità è che rimanere guardinghi e spesso a malincuore farsi i fatti propri è spesso la cosa migliore in un società piena di gente senza scrupoli pronta ad approfittarsi della bontà altrui.

Autostrada

Ci sono parecchi malintenzionati, ladri e furfanti che si inventano sempre tecniche nuove e sempre più stravaganti e credibili per raggirare le persone più ingenue e generose, e queste truffe (perché di questo si parla) non risparmiano il mondo delle auto, delle moto e di tutti gli automobilisti e motociclisti che viaggiano ogni giorno su strade, superstrade e autostrade.

Quando si verificano nuovi modi stravaganti con cui si viene raggirati o truffati, la notizia solitamente rimane isolata ai primi casi; ma quando questi diventano più frequenti e poi seriali, se ne inizia a parlare, sia col passaparola che nei siti di informazione. Basti pensare ai furti dei catalizzatori, fino a qualche anno fa quasi assenti o comunque legati a episodi isolati, mentre ora sono addirittura più frequenti dei furti delle auto complete.

La truffa del caffè in autostrada

Oltre a evitare di essere troppo gentili perché qualche malintenzionato se ne approfitti cercando di raggirarci o truffarci, bisogna anche stare attenti, insospettirsi e diffidare della troppa gentilezza gratuita da parte degli estranei.

Si sta infatti diffondendo a macchia d’olio la tecnica della truffa del caffe in autostrada. Gli autogrill sono situati sulle grandi autostrade e in genere sono grandi aree di sosta che forniscono ristoro ai viaggiatori. Non solo qualche caffe, un tramezzino o un pasto veloce: gli autogrill più moderni sembrano quasi dei centri commerciali, invogliando gli automobilisti a fare più di una sosta di dieci minuti.

Autogrill

E qui sta il pericolo, perché i ladri studiano bene chi parcheggia l’auto, e approfittando del loro ingresso e una permanenza prolungata dentro l’autogrill iniziano il loro piano criminale. Prima sgonfiano o bucano una ruota della nostra vettura. A quel punto aspettano che uscendo ci accorgiamo del danno e si avvicinano fornendo supporto.

A quel punto, mentre fanno finta di aiutarci con la ruota, di solito un complice si occupa di frugare nell’abitacolo alla ricerca di borse, portafogli o qualche bene prezioso. Per questo motivo, è meglio diffidare e chiamare il soccorso stradale se non siamo in grado di cambiare una ruota.