Home » 7000€ di multa, non metterti più in macchina senza questo: il nuovo obbligo

7000€ di multa, non metterti più in macchina senza questo: il nuovo obbligo

Nel momento in cui si è alla guida, tra le cose imprescindibili c’è sicuramente il fatto di possedere tutta la documentazione che serve. Non solamente si potrebbero ricevere contravvenzioni per guida sbagliata, infatti, ma altresì per documentazione non regolare. Vediamo cosa tale mancanza comporta e come la stessa viene rilevata. 

Un veicolo accompagnato da documentazione carente non può circolare. Dunque, nel caso, si incorre automaticamente nel divieto di circolazione, al quale si sarà contravvenuto. Da qui si capirà l’entità dell’infrazione commessa, e quindi anche della contravvenzione che, nel caso, viene comminata, la quale s’incrementa in caso di recidiva, e a livelli molto alti.

Un’auto inquadrata da una telecamera di controllo, sulla strada – solomotori.it

La mancanza di documento di revisione, comporterà tutto ciò. Anche viaggiare con un documento di revisione scaduto comporterà lo stesso effetto. In pratica, il veicolo dovrà rivelarsi idoneo alla guida su strada, e la revisione valida è il modo per dimostrarlo. Senza, s’incorrerà in pesanti sanzioni, anche al di là della sanzione pecuniaria. Ma anche, per il fatto che, in assenza di revisione il veicolo può essere in quel momento effettivamente non idoneo, in notevoli rischi per la propria incolumità.

Un veicolo non revisionato, per definizione, non è sicuro, e viene così compromessa la conduzione affidabile della guida, ossia di come l’auto risponde ai comandi. Il rischio è per l’incolumità propria e altrui. Si pensi al caso in cui un’auto non revisionata presenti un sistema frenante che non effettua la presa necessaria.

 

Le sanzioni e le novità

Autovelox e dispositivi affini possono rilevare la mancata revisione e sanzionare – solomotori.it

E’ l’articolo 80, comma 14, del Codice della Strada a sanzionare la guida senza revisione o con revisione scaduta a bordo del veicolo. La sanzione amministrativa va da 169 a 679 euro. In caso di recidiva, nell’ambito dei due anni, la cifra raddoppia. La multa medesima va invece da 1957 euro ai 7829 euro per la circolazione con il veicolo, nonostante esso sia stato sospeso fino all’esito della nuova revisione imposta. Inoltre, nel detto caso, prevista altresì la sanzione accessoria del fermo del veicolo per 90 giorni.

Si dovrebbe prestare una particolare attenzione all’obbligo di revisione, poiché sussiste una novità: dal 2016 non esiste più la necessità di contestazione immediata per le infrazioni discusse. Non è necessario cioè, per avere validità, che la contravvenzione sia posta in essere da una pattuglia di agenti. La stessa infrazione potrà essere rilevata automaticamente da tutor, autovelox, e telecamere posizionate ai varchi Ztl. Le revisioni scadute sono accertate automaticamente, e una volta che i meccanismi di cui sopra incrociano i dati delle targhe rilevate con i dati della Motorizzazione Civile, individuando così (e sanzionando) i proprietari dei veicoli sprovvisti.