Home » 2000€ di bonus, finalmente un regalo agli automobilisti: ecco come richiederlo

2000€ di bonus, finalmente un regalo agli automobilisti: ecco come richiederlo

In questo periodo di crisi e di recessione, con l’inflazione alle stelle e le spese delle utenze di luce e gas che praticamente raddoppiano da trimestre a trimestre, in un clima d’incertezza più assoluto per via della crisi energetica e della guerra in Ucraina che non si ostina a placarsi, e la minaccia di un inverno nucleare sempre un agguato, chi stava pensando di cambiare auto ci pensa dieci volte.

Ma con l’Unione Europea che ha già deciso che bisogna convertire tutte le auto inquinanti in auto a emissioni zero entro il 2050, ed è già stato deciso che dal 2035 non potranno più essere vendute vetture con motore a combustione, i Governi hanno l’esigenza di favorire il ricambio delle auto con quelle meno inquinanti. E così non stupisce se vengono proposti incentivi sempre più convenienti.

Incentivi M1

Dal 28 settembre è già  possibile prenotare il bonus per  auto usate previsto dal Sostegni bis. Incentivi con rottamazione fino a 2000 euro. Questo bonus non spetta a tutti, ma ci sono diverse categorie di persone interessati.

Con avviso pubblicato sul proprio sito, il MISE ha informato che dal 28 settembre 2021 i concessionari potranno accedere sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it per prenotare gli incentivi all’acquisto di veicoli di categoria M1 usati a basse emissioni.

Contributi statali per l’acquisto di auto usate: a chi spettano?

Ma cosa sono i veicoli M1? I veicoli di categoria M1 sono veicoli deputati al trasporto di persone. Devono avere almeno 4 ruote e massimo 8 posti a sedere, oltre a quello del conducente:

In particolare, il veicolo deve avere i seguenti requisiti:

-nuovo di fabbrica
-con emissioni di CO2 non superiori a 135 g/km
-Classe Euro 6 o superiore
-con prezzo di listino comprensivo di optional (IVA esclusa):
-35 mila euro per le fasce 0-20 g/km e 61-135 g/km di CO2
-45 mila euro per la fascia 21-60 g/km di CO2

Bisogna inoltre tener conto del fatto che per l’acquisto in Italia di un veicolo categoria M1 di prima immatricolazione in Italia e omologato in una classe non inferiore a Euro 6, il prezzo di acquisto risultante dalle quotazioni medie di mercato non dovrà mai in nessun caso eccedere la somma di 25.000 euro.

Incentivi M1-- tabella

Inoltre,  la contestuale rottamazione di un veicolo della medesima categoria, immatricolato in data anteriore al 1° gennaio 2011 ovvero che nel periodo di vigenza dell’agevolazione superi i dieci anni dalla data di immatricolazione e di cui l’acquirente o un suo familiare convivente siano proprietari o intestatari da almeno dodici mesi.

Infine, ci preme ricordarvi che il Decreto Sostegni bis convertito in legge n 106 e in vigore dal 25 luglio 2021 ha previsto all’art 73 quinquies Disposizioni in materia di incentivi per l’acquisto di veicoli meno inquinanti.

In particolare, il comma d) prevede lo stanziamento di 40 milioni per erogare contributi destinati alle persone fisiche che acquistano in Italia, entro il 31 dicembre 2021, un veicolo di categoria M1 usato e di prima immatricolazione in Italia, per il quale non siano già stati riconosciuti altri incentivi ( di cui all’art 1comma 1041 Legge 145/2018 e di cui all’art 1 comma 654 Legge n 178/2020).