Home » Pneumatici auto, sapevi che hanno una data di scadenza: controlla subito i tuoi

Pneumatici auto, sapevi che hanno una data di scadenza: controlla subito i tuoi

I pneumatici hanno una certa autonomia, e questo lo sappiamo tutti. Per loro stessa natura, la gomma si consuma ed è il suo naturale attrito con l’asfalto che permette all’auto di accelerare, frenare e di rimanere incollata alla strada in curva. Con l’utilizzo, i pneumatici si consumano e dopo una certa quantità di chilometri vanno cambiati. Ma non conta solo questo.

Nonostante la tecnologia applicata ai materiali che permette ai produttori di creare pneumatici sempre più performanti e duraturi, con bassa resistenza al rotolamento o ala aderenza nel caso di vetture ad alte prestazioni, non si scappa. La gomma dei pneumatici non è eterna e le ruote delle auto vanno cambiate.

Dati Pneumatico

Ci sono pneumatici di varie tipologie e mescola, alcuni adatti a un tipo di vettura ed altri ad altre. Ci sono poi i pneumatici invernali, che sappiamo vanno installati nei mesi più rigidi nelle zone a rischio alluvioni e gelate, e che il battistrada va controllato costantemente, perché se non ha un’altezza minima rischiamo la nostra sicurezza e anche una bella sanzione in caso di controlli. Inoltre, se i pneumatici non sono in regola è impossibile passare la revisione ministeriale.

Ci sono poi pneumatici adatti ad un certo carico e velocità, e ogni vettura deve montare obbligatoriamente quelli indicati dal produttore e riportati nella carta di circolazione. Ma in pochi sanno che i pneumatici non vanno cambiati solamente quando si consumano per usura da utilizzo, ma anche quando passano diversi anni.

Quando cambiare i pneumatici: non conta solo l’usura del battistrada

Le gomme dei pneumatici, per loro stessa natura, si usurano col tempo, con le intemperie e coi cambi frequenti di temperatura. In pratica, la gomma perde delle proprietà chimico-fisiche che sono state certificate in fase di produzione e diventa meno performante ed efficiente. Per questo motivo, in ogni pneumatico è indicato l’anno di produzione. Questo non solo per capire quando cambiarle dopo averle installate, ma anche per capire se state comprando gomme nuove o prodotte già da diversi anni.

E quindi, se non si raggiungono i chilometri indicati dal tagliando per il cambio gomme e se il battistrada è ancora a norma, quando andrebbero cambiate le gomme? Dopo quanti anni? La risposta esatta non esiste: dipende. Ci sono vari parametri che influiscono nella durata di un pneumatico. Dallo stile di guida, alla zona in cui si vive, alle temperature a cui è esposta durante l’anno e soprattutto agli sbalzi termici.

In generale, se l’auto viene parcheggiata sempre in garage al chiuso, le gomme dureranno almeno il doppio rispetto a quelle di un’auto parcheggiata sempre in strada, che saranno inevitabilmente sottoposte al sole diretto, alle intemperie e a sbalzi termici più ampi e frequenti. Poi la longevità cambia anche se si fa abitualmente il cambio delle gomme invernali. In questo caso la longevità raddoppia.

Dati Pneumatico - mese e anno di produzione
Dati Pneumatico – mese e anno di produzione sono indicati nell’ultima sigla

Mediamente, uno pneumatico conservato bene può durare anche 10 anni, ma nel caso opposto potrebbe durare solamente da 2 a 4 anni. Se vedete delle crepe nella gomma, correte a cambiare i pneumatici: rischiate di bucare o l’esplosione dello pneumatico.