Home » Cintura di sicurezza, cambia la legge: scatta il ritiro della patente se la metti così

Cintura di sicurezza, cambia la legge: scatta il ritiro della patente se la metti così

Indossare la cintura di sicurezza in auto è un obbligo di legge disposto per tutelare la sicurezza e l’incolumità di conducente e passeggeri, ma può tutelarci anche per questioni assicurative e legali. Non basta infatti indossarla, ma va indossata nel modo corretto.

Fino agli anni ’80 le cinture di sicurezza non erano nemmeno obbligatorie: le auto ne erano sprovviste ed erano considerate un optional. Poi diversi studi e crash test, molti dei quali sostenuti da Volvo, hanno dimostrato quanto cinture di sicurezza prima, ed airbag dopo, contribuiscono a salvare la vita di conducente e passeggeri in caso di impatto laterale o frontale.

La cintura di sicurezza allacciata è davvero preziosa. Ma qual è l’accessorio senza il quale può causare problemi? – solomotori.it

 

Sta di fatto che al giorno d’oggi in tutti i maggiori Paesi europei indossare le cinture di sicurezza è obbligatorio sia sui sedili anteriori che posteriori. In Italia questa norma è regolamentata dall’articolo 172 del Codice della Strada, che recita:

«il conducente e i passeggeri dei veicoli della categoria L6e, dotati di carrozzeria chiusa, di cui all’articolo 4, paragrafo 2, lettera f), del regolamento (UE) n. 168/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 gennaio 2013, e dei veicoli delle categorie M1, N1, N2 e N3, di cui all’articolo 47, comma 2, del presente codice, muniti di cintura di sicurezza, hanno l’obbligo di utilizzarle in qualsiasi situazione di marcia».

La sanzione cresce se indossata male, per neopatentati o recidiva

La multa di base è di 83 euro ma può arrivare fino a 323 euro e si applica sempre e comunque la sanzione accessoria della decurtazione di 5 punti dalla patente. Ma come abbiamo detto queste sono le multe di base. Le sanzioni crescono parecchio se ad esempio il soggetto che subisce la contravvenzione è neopatentato (ovvero ha ottenuto la patente da soli 3 anni), in questo caso l’importo rimane invariato ma i punti decurtati raddoppiano.

Poi ci sono i casi di responsabilità dei minori a bordo. Se il conducente trasporta minorenni a bordo, ne è responsabile civilmente e penalmente. In pratica, se il passeggero minorenne subisce lesioni causate dal non indossare la cintura, o peggio ancora muore in un incidente, si parla anche di omicidio colposo o volontario e si rischia il carcere.

Continuando, ci sono le multe per la cintura indossata in modo improprio, ad esempio con una o due bretelle che non cingono il corpo. In particolare, se gli agenti a un posto di controllo vi beccano con una sola bretella fuori posto, rischiate una sanzione amministrativa che va da 40 euro a 162 euro.

crash test cinture posteriori
Ecco cosa succede invece se i passeggeri sui sedili posteriori non indossano le cinture. Ph@web

Infine, c’è la multa in caso di recidiva, che è più aspra e salata.  Se il conducente dell’auto viene beccato per la stessa sanzione due volte nell’arco di un biennio, oltre alle due sanzioni normali, è prevista anche la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi.