Home » Benzina alle stelle, enorme notizia per gli automobilisti: con questo piccolo trucco risparmi un sacco di soldi

Benzina alle stelle, enorme notizia per gli automobilisti: con questo piccolo trucco risparmi un sacco di soldi

Il caro carburante è un problema sempre attuale, ma negli ultimi tempi sta raggiungendo livelli preoccupanti. Tra crisi energetica, guerra in Ucraina e inflazione alle stelle, la benzina coi suoi assurdi rincari degli ultimi mesi può diventare un serio problema per i bilanci familiari. Ecco allora che è fondamentale conoscere tutti i trucchi per pagare meno il carburante, o comunque consumare di meno.

Che la vostra auto sia benzina o diesel, ormai nessuno dorme sonni tranquilli. Negli ultimi mesi infatti sia benzina che gasolio hanno oltrepassato pericolosamente la soglia del 2 euro, e solo il Governo ci ha salvato tagliando le accise.

In arrivo un regalo riguardante i consumi di benzina

Inoltre, è accaduto un altro evento senza precedenti, ossia il costo del gasolio che ha superato quello della benzina. Una cosa assurda se ci pensiamo, visto che storicamente chi compra un’auto con motore diesel lo fa per risparmiare sui costi dell’acquisto ma anche del consumo del carburante.

E così, molti italiani si stanno trovando in serie difficoltà, specialmente quelli che macinano diversi chilometri al mese sia per questioni familiari che soprattutto per lavoro. E allora, vediamo dei trucchi sempre utili e intelligenti per risparmiare un bel po’ di soldi.

Caro benzina: i migliori trucchi per risparmiare carburante

Sembra impossibile, ma ci sono un sacco di trucchi che potremmo mettere in pratica ogni giorno per risparmiare sul consumo di carburante e che non ci curiamo di mettere in pratica. E allora vediamoli insieme.

Migliori consigli e trucchi per risparmiare benzina e diesel:

Fai scorrere l’auto. Invece di accelerare fino in fondo di un rettilineo e fino a un semaforo o di una curva, utilizza la naturale decelerazione causata dall’attrito delle gomme. Se vedi un semaforo rosso o arancio o 200 metri e procedi a 50 km/h, lasciar scorrere l’auto in folle ti consentirà di raggiungere il semaforo e risparmiare carburante e anche pastiglie dei freni.

Usa il Veleggio in autostrada. Se vedi un tratto in discesa, sfrutta la naturale inerzia per guadagnare qualche centinaio di metri a costo zero mettendo l’auto in folle. Si possono percorrere fino a 2 km in una sola discesa a costo zero lasciando la frizione in folle a 130 Km/h con una buona pendenza e un’auto con buona aerodinamica.

Non correre in autostrada. Il consumo di carburante aumenta enormemente ogni 10 Km/h in più oltre i 100 Km/h. Meglio quindi partire mezz’ora prima e procedere con calma che farsi le corse e prosciugare il serbatoio. Si risparmia un sacco e si evitano anche le multe con autovelox!

Regola sempre la pressione delle gomme. Un’auto con le gomme sgonfie avrà più attrito e inevitabilmente consumerà di più. Semplice fisica.

Pompe bianche dove trovarle.
Un esempio di pompa bianca – o distributore no brand.

Usa sempre le marce alte. Più il motore sale di giri e più consuma. Se non serve grossa potenza, si può marciare quasi sempre in quinta o in sesta anche in città, specialmente coi motori turbo.

Fai rifornimento alle pompe bianche. Solitamente offrono prezzi più aggressivi perché non pagano l’intera filiera.

Riduci il peso dell’auto. Ogni oggetto in più appesantisce l’auto aumentando i consumi. Basta qualche borsa inutile, un paio di bottiglie d’acqua lasciate nel bagagliaio, o un bidone, e si mettono su 20-30 kg senza accorgercene.

Per brevi tratti vai a piedi. Sembrerà una banalità, ma l’auto si può anche non prendere per brevi tragitti. Inoltre, l’auto consuma molto di più in fase di accensione che quando è già accesa da un po’. Ne consegue che i brevi tragitti uccidono l’autonomia. E andare a piedi fa anche bene alla salute!