Home » Tachipirina alla guida, questa sensazione ti deve preoccupare: non salire in auto assolutamente

Tachipirina alla guida, questa sensazione ti deve preoccupare: non salire in auto assolutamente

Molto spesso assumiamo farmaci da banco come antinfiammatori e antipiretici in modo troppo superficiale, oppure ne abusiamo come fosse una bevanda innocua alla stregua di tè o caffè. Ma bisogna fare attenzione coi farmaci. Anche i più leggeri possono dare degli effetti collaterali, previsti o imprevisti. E soprattutto bisogna fare attenzione a non mischiare, ed evitare di mettersi alla guida se ci si sente poco bene.

Troppo spesso ci si dimentica che quando guidiamo l’auto non solo possiamo procurarci del male da soli, ma abbiamo praticamente un’arma in mano. Il mezzo che riteniamo indispensabile, che ci porta sempre al lavoro, a scuola o a spasso con gli amici, in gita o in vacanza, può diventare in pochi attimi da strumento indispensabile a “macchina di morte”.

Farmaci alla guida

Ecco perché bisogna fare molta attenzione quando si assumono farmaci, anche quelli molto semplici e diffusi come la Tachipirina. In pochi lo sanno, ma proprio la Tachipirina che ci salva da terribili mal di testa, dolori muscolari e sintomi influenzali, può provocare pesanti effetti collaterali se si superano le dosi, se si mischia con altri farmaci o addirittura con alcolici e droghe.

Non stupisce quindi se le autorità come polizia stradale e vigili urbani non scherzano sull’assunzione di sostanze che possano alterare le perfette condizioni richieste per mettersi alla guida. Le sanzioni sono molto dure e possono superare anche mille euro. E il foglietto illustrativo cosa dice?

Tachipirina al volante: quando bisogna evitare e cosa si rischia

Bisognerebbe sempre leggere i bugiardini dei farmaci che assumiamo, ma in pochi lo fanno con costanza. E infatti in quello della Tachipirina, leggendolo si fuga ogni possibile dubbio a riguardo: “L’assunzione del farmaco non compromette la capacità di guidare”.

Quello che invece bisogna evitare, perché potrebbe portare gravi conseguenze del tutto imprevedibili, è di mischiare la Tachipirina con altri farmaci, specialmente quelli che possano creare conflitti e quelli molto pesanti. Le conseguenze precise non le possono prevedere nemmeno i medici, e ogni organismo reagisce in maniera differente. Ovviamente bisogna anche evitare di assumere il farmaco in concomitanza di assunzione di droghe (anche leggere) e di alcol. Del resto queste due ultime cose sono severamente vietate dalla legge già senza mix di farmaci, con sanzioni che possono arrivare a migliaia di euro, ricadere nel reato penale e comportare la confisca del mezzo e la sospensione e revoca della patente.

Tachiprina: si può guidare?
Tachiprina: si può guidare? – Solomotori.it

Insomma, la buona regola da seguire è quella di sempre: non guidate se vi sentite stanchi, intontiti, poco lucidi o se avete un malessere troppo invalidante. Non serve un medico a dircelo, basta il buon senso.