Home » Scatta l’obbligo devastante, rinnova subito questo foglio: stanno multando subito | Sei già in ritardo

Scatta l’obbligo devastante, rinnova subito questo foglio: stanno multando subito | Sei già in ritardo

Permessi speciali per parcheggiare la nostra auto nelle aree a traffico limitato: situazioni che possono finire non sempre benissimo, diventando vere e proprie disavventure. Ecco cosa può succedere.

Chi può usufruire di accesso e sosta in Ztl? Forze dell’ordine, sicurezza, pronto soccorso e pronto intervento, servizi pubblici e di pubblico interesse, nonché veicoli autorizzati per il trasporto disabili muniti di apposito contrassegno sono legittimati al transito e alla sosta nelle aree a traffico limitato. Tutti gli altri automobilisti possono transitare o sostare in ZTL solo in possesso di apposito permesso. Tale esenzione ha validità annuale ed è consentito il rilascio di un solo permesso di sosta a persona. Il permesso di circolazione e sosta può essere chiesto da chi risiede in una delle zone a traffico limitato, da chi ha una patente di guida valida e non ha box o posto auto in area privata (cortile).

Permessi Ztl, occhio a scadenze e rinnovi
Permessi Ztl, occhio a scadenze e rinnovi

Grazie al permesso di circolazione e sosta si può circolare nella zona di residenza e sostare nelle strisce gialle e in quelle blu delle zone indicate sul pass senza pagare e senza limite di tempo. Il costo annuale del permesso di circolazione e sosta in zona a traffico limitato varia in base al numero dei permessi rilasciati ai residenti che appartengono allo stesso nucleo famigliare.

Permessi Ztl scaduti, ecco cosa è successo in Trentino

Cosa si rischia nel caso si dimentichi il rinnovo del permesso? Innanzitutto la scadenza viene comunicata via sms e questo per molti utenti è un grande problema, trattandosi di un metodo di comunicazione ormai quasi obsoleto. La dimenticanza viene punita con una multa e c’è a chi è andata molto peggio: sono arrivate infatti autentiche sfilze di multe (esattamente 29 da 97 euro ciascuna) per un totale di circa 3mila euro. E’ successo ad Andrea Maschio, consigliere comunale a Trento, che peraltro rischia di perdere la sua carica proprio a causa delle violazioni delle norme riguardanti accessi e soste in Ztl.

Vicenda assurda in Trentino per il rinnovo del pass Ztl
Vicenda assurda in Trentino per il rinnovo del pass Ztl

Il consiglio comunale infatti è attualmente chiamato a votare una delibera che contesta proprio a Maschio l’incompatibilità per la violazione dell’articolo 79 del Codice degli enti locali della Regione, ai sensi del quale non può ricoprire la carica di consigliere comunale colui che ha lite pendente con il Comune. A Maschio (che ha ammesso la dimenticanza ribadendo che l’sms sarebbe arrivato a sua mamma) è stato consigliato di rivolgersi al Giudice di Pace e di chiedere il cumulo delle multe, pagandone solo una con la maggiorazione, invece del totale di 29. Un fatto davvero particolare che ci ricorda l’importanza del rinnovo dei permessi Ztl.