Home » Volantino sull’auto, non avvicinarti mai troppo: chiama le forze dell’ordine immediatamente

Volantino sull’auto, non avvicinarti mai troppo: chiama le forze dell’ordine immediatamente

E’ boom senza precedenti. Sempre più diffuso nel nostro paese è il tentativo di comprare auto garantendo un pagamento immediato in contanti. Ecco come evitare fregature.

“Compro auto, pago cash”. Chi di noi non ha mai visto incastrato al tergicristallo un volantino con questa scritta? La cosiddetta “truffa dei volantini” è sempre dietro l’angolo e occorre prestare molta attenzione per capire esattamente la differenza tra una vendita certificata ed un tentativo di raggiro. Certo, l’idea di possedere immediatamente contanti a fronte della vendita della nostra auto, che non desideriamo più tenere, sembrerebbe allettante ma questi volantini sempre più frequentemente nascondono possibilità di essere truffati.

Compro auto cash, occhio alle truffe dei volantini
Compro auto cash, occhio alle truffe dei volantini

Quali sono, quindi, i segnali tipici di una truffa? Innanzitutto quando è tutto troppo semplice, quando c’è fretta di concludere da parte del venditore o quando la trasparenza è insufficiente, dovrebbe scattare subito un allarme. Altra stranezza è rappresentata dal fatto che questi venditori-truffatori sono raggiungibili solitamente solo al cellulare: non c’è un ufficio fisico. Non sono state poche le denunce delle associazioni consumatori a seguito di segnalazioni ormai classiche: volantini distribuiti nei parcheggi e truffe ormai compiute. Non solo da singoli privati, ma da parte di vere e proprie organizzazioni criminali, che mettono in atto poi la rivendita dell’auto nei paesi soprattutto dell’Est, senza aver mai saldato il proprietario. Altre volte viene menzionata un’agenzia che in poco tempo si rivela poco seria, semplicemente perchè il contatto di riferimento del volantino non è in grado di fornire numeri di telaio o informazioni dettagliate dei veicoli.

Volantini in auto, truffe dietro l’angolo: ma quali agenzie

Spesso queste agenzie poco serie che si pubblicizzano con i volantini attaccati ai finestrini o ai lunotti delle auto non sono nemmeno in grado di fornire il numero di telaio, pubblicano semplicemente delle foto false, magari prese su internet o scattate in giro, coprendo il numero della targa. Ricordiamo infatti che l’auto deve essere venduta col suo libretto di circolazione, mentre spesso in queste truffe non esiste nemmeno. E’ la disponibilità a pagare subito a confondere maggiormente le idee a chi vuole vendere la sua auto usata facilmente e quanto prima.

Sempre più denunce per le truffe dei volantini in auto
Sempre più denunce per le truffe dei volantini in auto

La sorpresa peggiore è l’utilizzo di banconote false in mazzetta, mescolate con quelle vere per confondere. L’altro guaio è che, spesso, questi truffatori ignorano completamente la legge antiriciclaggio che prevede il limite massimo di 3.000 euro per le transazioni cash: chi trasgredisce è soggetto a multe molto severe. Un buon consiglio? Diffidare sempre, almeno quando ritroviamo incastrato al tergicristallo dell’auto un volantino che può portare solo guai.