Home » Busta sull’auto al mattino, non aprirla assolutamente: corri dai carabinieri

Busta sull’auto al mattino, non aprirla assolutamente: corri dai carabinieri

Ci sono varie situazioni strane che ci possono capitare quando guidiamo un’auto. Soprattutto quando andiamo a recuperarla dopo averla parcheggiata, magari in una zona non molto sicura e tranquilla. Per questo motivo ci sono dei segnali di pericolo che bisogna imparare ad attenzionare e cogliere, evitando l’errore di sottovalutare e pensare si tratti di una coincidenza.

In giro c’è molta gente disperata e poco raccomandabile, sempre pronta a fregare il prossimo sfruttando la sua ingenuità per trarne un vantaggio o un guadagno (il più delle volte illecito).

Auto parcheggiata

I ladri d’auto inventano sempre nuove tecniche per fregare gli ingenui automobilisti, specialmente quelli più anziani. Di truffe bizzarre in questi mesi ne stiamo documentando tante: dal lucchetto sulla portiera alla truffa dell’autogrill, ma ce n’è una nuova di cui onestamente non avevamo mai sentito parlare fino ad ora.

Parliamo della busta trovata in auto. Lì per lì potremmo non farci caso, pensando sia uno dei nostri tanti documenti lasciati in giro nell’abitacolo. Ma i più attenti la noteranno subito, e quel che vi troveranno all’interno non sarà nulla di buoni.

Busta trovata sul sedile: cosa fare

Bisogna sempre chiudere l’auto quando si parcheggia. Non solo la serratura con l’immobilizer, ma anche serrare fino al tettuccio i finestrini. E non importa se fa molto caldo e l’auto diventa incandescente se lasciata al sole: lasciando l’auto aperta o semi aperta le conseguenze che si rischiano sono molto serie.

La violazione dell’articolo 158 del Codice della Strada nel caso dell’auto in sosta con uno o più finestrini aperti o con la portiera non chiusa correttamente è attribuita al possessore del veicolo che incoraggerebbe a commettere l’illecito penale di furto. Chi invoglierebbe i ladri a rubare la  propria auto? Una di quelle leggi che hanno poco senso…ma tant’è. Quindi bisogna stare attenti già a questo.

Poi, lasciando qualche finestrino aperto, potremmo trovare una busta sul sedile, all’interno della quale potreste leggere un messaggio simile:

“Caro Signore/Signora, abbiamo testato il suo sistema di allarme e come può vedere può essere facilmente bypassato. Il test va ovviamente pagato, ma per rendere la sua auto più sicura le invieremo un installatore che si occuperò di montare un sistema di sicurezza più efficace.”

Busta sul sedile

Se ricevete questo messaggio chiamate immediatamente i Carabinieri. Si tratta evidentemente di una truffa, e  in più se per introdurre la busta hanno forzato la portiera, si tratta di effrazione e scasso. Se volete installare un sistema di allarme efficace, rivolgetevi a professionisti titolati.