Home » Codice della strada, questa manovra è diventata illegale: ti beccano sempre e ti levano lo stipendio in multa

Codice della strada, questa manovra è diventata illegale: ti beccano sempre e ti levano lo stipendio in multa

Una multa che può superare i 600 euro e che punisce in particolare i motociclisti: ecco a quale articolo del Codice della Strada bisognerà prestare attenzione.

Situazioni che vediamo sulle strade tutti i giorni: moto che sorpassano auto incolonnate sfruttando la maggiore agilità del mezzo e gli spazi ristretti dentro cui potersi infilare. La domanda, però, sorge spontanea: questa manovra è sempre consentita? La risposta è un secco “no”. A dirlo è il Codice della Strada. L’articolo 148 definisce in particolare il sorpassa come “…manovra mediante la quale un veicolo supera un altro veicolo, un animale o un pedone in movimento o fermi sulla corsia o sulla parte della carreggiata destinata normalmente alla circolazione”. Se la carreggiata è suddivisa in più corsie, il sorpasso dev’essere effettuato sulla corsia immediatamente alla sinistra del veicolo che si intende superare (il sorpasso a destra è ammesso solo in specifiche circostanze).

Sorpasso auto incolonnate: i motociclisti rischiano multe salate
Sorpasso auto incolonnate: i motociclisti rischiano multe salate
E’ il comma 11 a risultare molto fastidioso per i motociclisti: si specifica infatti che è vietato il superamento di veicoli fermi o in lento movimento ai passaggi a livello, ai semafori o per altre cause di congestione della circolazione, quando per compiere questa azione è necessario spostarsi nella parte della carreggiata destinata al senso opposto di marcia. Ricapitolando: moto e ciclomotori possono sorpassare se la corsia posizionata a sinistra delle auto incolonnate segue il medesimo loro senso di marcia (naturalmente ci sono tutte le eccezioni che riguardano l’attraversamento di pedoni, per esempio, o il traffico diretto da agenti di polizia). Non è possibile, invece, sorpassare auto incolonnate se con questa manovra ci si deve spostare nella corsia di marcia contraria. E se la manovra di sorpasso viene compiuta comunque all’interno della stessa corsia?

Zig-zag tra auto, anche nella stessa corsia di marcia: multe salatissime

Qui le cose si complicano e parlare sono recenti sentenze della Corte di Cassazione. Queste hanno fatto riferimento all’articolo 143, comma 1, del Codice della Strada, dove letteralmente si ricorda che “…i veicoli devono circolare sulla parte destra della carreggiata e in prossimità del margine destro della medesima, anche quando la strada è libera”. Così, in sostanza, viene ritenuta incontestabile la violazione del codice da parte del motociclista che transita sul lato sinistro della corsia di pertinenza (anche senza invadere la corsia opposta) nel tentativo di superare le auto incolonnate.
Sorpassi in moto, sanzioni pesantissime per le violazioni
Sorpassi in moto, sanzioni pesantissime per le violazioni

La Cassazione ha ammesso che la norma è obsoleta, ma a seguire alla lettera il Codice il motociclista che sorpassa a destra o sinistra auto incolonnate, anche nello stesso senso di marcia, è sia passibile di multa che potenzialmente corresponsabile di un’eventuale collisione con una delle auto in coda. Perchè? Ad esempio perchè qualcuno potrebbe inavvertitamente aprire lo sportello o effettuare un’altra manovra imprevedibile, colpendolo. Vediamo infine le sanzioni: chi viola l’obbligo di circolare sulla parte destra della carreggiata cercando di superare a sinistra le auto incolonnate, pur senza oltrepassare la linea divisoria, rischia una multa da 42 a 173 euro. Chi cerca invece di superare le auto in colonna invadendo la corsia opposta di marcia aggrava notevolmente la sua situazione e rischia di compromettere un classico mezzo stipendio: sanzioni da 167 a 666 euro.