Home » Posto di blocco, da oggi controllano anche questo dettaglio: in tantissimi non sono in regola | Corri dal meccanico

Posto di blocco, da oggi controllano anche questo dettaglio: in tantissimi non sono in regola | Corri dal meccanico

Attenzione massima ai controlli dislocati sul territorio nazionale: se ti trovano questa cosa non a norma sono guai ed è un dettaglio che in molti non controllano ma che potrebbe davvero costare parecchio caro ai guidatori.

Sempre di più sono i controlli distribuiti in modo capillare lungo il territorio nazionale, atti a verificare se le vetture che circolano e le loro dotazioni siano in regola con le disposizioni del Codice della Strada. Accorgimenti e rilevazioni accurate per prevenire anche incidenti e danni a cose o persone, spesso dovute a dettagli trascurati.

Pneumatici – solomotori.it

Proprio un dettaglio che non tutti considerano può rivelarsi oltremodo fonte di multa salatissima se non in regola ai posti di blocco. Una caratteristica propria delle gomme che in pochi conoscono e, di conseguenza, controllano affinché risulti a norma.

Parliamo dell’indice di carico e del codice di velocità riferito agli pneumatici della vostra automobile. Essi sono due parametri importantissimi da rispettare per poter viaggiare in sicurezza ed evitare sanzioni pesantissime, oltre a garantire prestazioni adeguate e performanti.

L’indice di carico riguarda il peso massimo che una gomma può sostenere, mentre il codice di velocità riporta la massima velocità che uno pneumatico può raggiungere in sicurezza per chi guida. Il primo è indicato con un numero e il secondo con una lettera impresse sul fianco della gomma e anche riportati per iscritto sul libretto di circolazione.

Parametri gomme auto: ecco cosa dice la legge

Il Codice della Strada parla chiaro circa la manutenzione delle gomme auto e la loro sostituzione, che comporta la conoscenza dei due parametri sopra citati: l’indice di carico e il codice di velocità. Le gomme invernali, ad esempio, devono riportare la marcatura M+S e la velocità deve essere marcata con un simbolo non inferiore a Q (160 km/h).

In inverno è dunque concesso montare pneumatici con un codice di velocità inferiore a quello espresso nel libretto di circolazione, purché non sia inferiore alla categoria di velocità segnata dalla lettera Q. Negli altri casi, invece, le gomme devono avere codice di velocità pari o superiore a quello segnato sul libretto.

Indice di carico e codice di velocità su gomme – solomotori.it

Riguardo invece l’indice di carico, la normativa recita che “…è consentito che i pneumatici effettivamente montati sul veicolo rechino indicazioni del simbolo della categoria di velocità e/o dell’indice di capacità di carico superiori a quanto prescritto dal documento di circolazione del veicolo.” Ciò significa che la vettura può montare gomme con un indice di carico pari o superiore a quello espressamente segnato sulla carta di circolazione.