Home » Guida in strada, tua moglie accanto a te non potrà più fare questa cosa: ti multano subito

Guida in strada, tua moglie accanto a te non potrà più fare questa cosa: ti multano subito

Il Codice della Strada è la bibbia degli automobilisti. Ognuno di noi automobilisti dovrebbe conoscerlo a memoria per sapere cosa si può o non si può fare alla guida della propria auto. Ma il Codice della Strada ha così tanti articoli, sottigliezze e commi che consultarlo e memorizzarlo sembra più complicato del Codice Civile quando si prepara un esame di diritto!

Le regole di base sono ovviamente note a tutti, spero. Quali documenti dobbiamo avere quando guidiamo, tutti i documenti devono essere in ordine, l’auto deve funzionare perfettamente, dobbiamo rispettare tutti i segnali stradali senza commettere errori. Perché, quando si guida, è importante avere una buona auto e prestare la massima attenzione. Perché non bisogna mai mettere in pericolo o rischiare la propria vita o quella degli altri con un comportamento disattento o superficiale.

Attenzione al comportamento dei passeggeri in auto

Quando si sale in auto, bisogna sempre adottare e mantenere un comportamento adeguato alla situazione, perché non bisogna dimenticare che l’auto è un missile lanciato e che, nonostante i numerosi dispositivi di sicurezza di cui sono dotate le auto moderne, la tragedia è sempre dietro l’angolo.

Durante i lunghi viaggi in auto, cerchiamo sempre di adottare posizioni comode, di allungarci e di variare la posizione del nostro corpo per evitare disagi e affaticamenti muscolari. Soprattutto nelle auto di piccole dimensioni, come le utilitarie, lo spazio vitale per ogni passeggero è spesso insufficiente o limitato, ma l’errore più grande che possiamo commettere è quello di pensare all’auto come a un’estensione del salotto di casa.

Neanche il passeggero, neanche tua moglie può fare questo alla guida: si rischia una bella multa

Ci sono molti comportamenti sbagliati che vengono assunti non solo quando si guida l’auto, ma anche quando si viene trasportati come passeggeri. Tra questi rientra tenere il braccio completamente o parzialmente fuori dal finestrino quando questo è abbassato. Sì, questo comportamento è assolutamente vietato dal Codice della Strada, il cui articolo 169, comma 2, prevede una multa di 338 euro per il conducente o il passeggero che protenda anche solo una piccola parte del proprio corpo attraverso il finestrino dell’auto.

Questa situazione è considerata pericolosa soprattutto per il conducente. Le mani devono sempre rimanere ben salde sul volante, perché in caso di manovra evasiva improvvisa per evitare un pedone o un incidente, bisogna essere pronti a eseguire la manovra. Se un braccio sporge, non si può agire con la stessa rapidità.

Braccio fuori dal finestrino. Vietato dal CdS
Braccio fuori dal finestrino. Vietato dal CdS, non lo sapevi ma rischi multe e conseguenze gravissime.

Il secondo motivo per cui è vietato mettere il braccio fuori dal finestrino, forse ancora più importante del primo, è che se mettiamo un braccio o una mano fuori dal finestrino e colpiamo col nostro braccio un ciclista o un motociclista, se quest’ultimi cade e si ferisce gravemente, potremmo essere accusati di lesioni involontarie. E in questo caso scatta denuncia penale. Infine, oltre al danno anche la beffa, dato che nessuna assicurazione tutelerebbe la persona che ha causato il danno.

A proposito di posizioni scorrette durante i viaggi in auto, un altro vizio molto diffuso è di mettere i piedi sul cruscotto, cosa che fanno specialmente le donne. Bisogna assolutamente non farlo perché in caso di impatto si rischiano lesioni gravissime.