Home » Ugelli tergicristalli otturati, con questo metodo risolvi in 2 minuti | È gratis e velocissimo

Ugelli tergicristalli otturati, con questo metodo risolvi in 2 minuti | È gratis e velocissimo

Gli ugelli dei tergicristalli sono degli spruzzatori attraverso cui l’acqua viene mandata a pressione e sparata sui vetri per pulirli quando si sporcano con il fango, le impurità dell’aria e gli insetti quando si viaggia in autostrada. Sono dei fori molto piccoli e questo sistema è stato ingegnato per aumentare la pressione dello spruzzo. Essendo di queste dimensioni così piccole, però, si possono ostruire. Cosa fare in questi casi? Lo scoprirete in questo articolo.

Se l’acqua non esce quando azioniamo lo spruzzatore, innanzitutto bisogna sincerarsi del perché questo avviene. Ci possono infatti diverse ragioni per cui l’acqua non esce. Se l’acqua non esce più, improvvisamente da un giorno all’altro e da tutti e due (o quattro in alcune auto) gli spruzzatori, è inverosimile sia un problema di ostruzione, ed è più probabile che il problema stia altrove. Innanzitutto, il problema più banale e non affatto grave, è che sia finita l’acqua. In questo caso, il motorino si sentirà girare a vuoto. Se invece non si sente alcun suono e l’acqua non esce, è probabile ci sia un guasto alla pompa dell’acqua.

Spruzzavetri parabrezza

Se vi siete assicurati che la pompa dei tergicristalli funzioni, ma non esce acqua, la spiegazione è logica: gli ugelli sono intasati di impurità o del calcare dell’acqua, che asciugandosi ha lasciato dei cristalli di calcio otturando i fori.

A questo punto, però, non bisogna perdersi d’animo e non è nemmeno necessario portare l’auto in officina o dal carrozziere. Pur essendo una riparazione semplice, se vi affidate a ditte poco oneste potrebbero caricavi una spesa eccessiva per una riparazione semplice che può essere svolta senza perdita di tempo né di prodotti costosi.

Un rimedio semplice da provare prima di provare qualcosa di più drastico è di riempire il serbatoio del tergicristallo con una soluzione di acqua ed aceto. L’aceto contiene infatti acido acetico, un acido debole che può sciogliere il calcare che altro non è se non carbonato di calcio, ovvero una base. I due elementi di Ph opposto interagiranno creando una reazione: niente esplosioni, state tranquilli! L’aceto agirà semplicemente da corrosivo sciogliendo i grumi di calcare.

Se nulla funziona, prova questo metodo per riparare gli spruzzatori parabrezza

Per allentare gli ugelli dei tergicristalli, è sufficiente inserire uno spillo molto sottile nei fori utilizzando delle pinze (senza pinze si rischia di pungersi o di non premere abbastanza). Se lo spillo ha fatto il suo dovere, l’acqua uscirà normalmente, altrimenti procedere come segue.

Riparare ugelli tergivetri.

Individuare il piccolo tubo di gomma collegato ai getti nel vano motore e scollegarlo. Con l’aiuto di un’altra persona, verificare se il liquido fuoriesce dal tubicino quando si aziona il lavavetri (ricordarsi di bagnare il parabrezza ogni volta che si esegue la prova e assicurarsi che i bracci del tergicristallo non tocchino il bordo del cofano quando questo è aperto). Se l’acqua non defluisce, può essere utile usare una pistola per soffiare aria compressa direttamente nei tubi del lavavetri, nella vasca o negli ugelli. Da un lato, si sentirà il gorgoglio della vaschetta dei tergicristalli, mentre verso gli ugelli si vedrà quasi certamente la rimozione forzata degli intasamenti.

Quindi ricollegate i tubi, lasciate scorrere il liquido lavavetri per un po’ e riempite il serbatoio con liquido lavavetri fresco in modo che sia di nuovo pronto a funzionare. Un’altra opzione è l’acqua demineralizzata (o l’acqua del condizionatore, purché priva di contaminanti) mescolata con un tappo di detergente per vetri. È opportuno evitare di sciogliere le pastiglie di detersivo e l’acqua del rubinetto, soprattutto se presenta un elevato grado di durezza.