RC moto: soluzioni per il risparmio

Di , scritto il 22 Febbraio 2021
RC moto

Acquistare una moto implica, necessariamente, informarsi in merito all’assicurazione della stessa. Non è sufficiente scegliere il colore del mezzo a due ruote, ma è indispensabile ricevere informazioni in merito alla copertura assicurativa obbligatoria per legge al fine di acquistare una copertura per i danni causati a terzi.

Come richiedere un preventivo per la polizza assicurativa della moto?

Le indicazioni in merito alla polizza assicurativa possono essere richieste recandosi personalmente in un ufficio, oppure online comodamente da casa.

La pandemia, tra le altre, ha avuto come conseguenza un notevole incremento dell’utilizzo della tecnologia e di Internet per poter celermente soddisfare curiosità e necessità personali.

A tal proposito, per poter richiedere il preventivo online e trovare la rc moto più conveniente è sufficiente accedere ai portali che offrono tale servizio.

Sia nel caso in cui si scelga di recarsi in ufficio oppure si opti per la soluzione “fai da te” la documentazione richiesta sarà la stessa, ossia patente di guida, carta di circolazione del veicolo ed attestato di rischio. I dati relativi alle informazioni richieste dovranno essere inseriti nel form preposto al fine di elaborare ed ottenere vari preventivi pronti per il confronto da parte del cliente finale.

Per quanto concerne l’aspetto meramente economico, il costo della polizza tiene conto di diversi fattori, tra cui le caratteristiche del motociclo e del guidatore, pertanto la proposta commerciale potrebbe variare da compagnia a compagnia.

Cosa è l’assicurazione moto spendibile?

Si tratta, in realtà, di una formula assicurativa largamente diffusa tra coloro che utilizzano la moto nel periodo estivo, lasciandola in garage durante la stagione invernale. Il risparmio è caratterizzato dalla spendibilità della polizza, in quanto sospendendo e riattivando la copertura il periodo complessivo potrebbe superare i dodici mesi. Il periodo di sospensione può oscillare da un minimo di trenta giorni ad un massimo di dodici mesi.

Assicurazione per moto storiche e d’epoca

Non di rado, soprattutto nella stagione primaverile ed estiva, capita di fermarsi ad osservare il passaggio di moto d’epoca, pezzi di storia su due ruote. La passione nel collezionare moto d’epoca e storiche comporta, affinché sia possibile circolare liberamente su strada, la stipula di una polizza assicurativa.

I raduni delle moto e delle auto storiche sono, solitamente, organizzate e gestite dall’ Automotoclub Storico Italiano (ASI).

Certamente, hanno un valore dal punto di vista storico ed artistico ma, al contempo, devono adempiere agli stessi obblighi previsti per una moto di ultima generazione.

La polizza per le moto in questione è differente da quelle utilizzate per le moto nuove. Tale differenza è riscontrabile anche nel prezzo finale.

Per poter beneficiare dei vantaggi legati alla polizza assicurativa per le moto d’epoca sono richieste alcune imprescindibili caratteristiche.

Innanzitutto, il mezzo deve essere stato immatricolato da non meno di venti anni e deve essere contraddistinto da ottime condizioni (anche meccaniche).

Indubbiamente una moto d’epoca potrebbe comportare un risparmio e dei vantaggi in termini economici rispetto alle moto nuove, ma al pari delle altre ha bisogno di attenzione e cura.

Assicurazione per ciclomotore 50 cc

Il prodotto in oggetto è stato pensato per quanti decidono di assicurare il proprio motorino di cilindrata 50 cc oppure 125. Il costo dipende molto dagli accessori che si sceglieranno ed andranno a completare la polizza base.

Si pensi, ad esempio, alla possibilità di aggiungere la copertura per gli infortuni conducente, che copre i danni alla persona alla guida del mezzo in caso di sinistro.

L’assistenza stradale che garantisce un intervento rapido in caso di sinistro oppure guasto del mezzo. Per quanto concerne l’opzione conducente esclusivo sarebbe importante attivarla nel caso in cui il mezzo sia guidato esclusivamente da un soggetto. Nel caso in questione, però, qualora dovesse verificarsi un sinistro con alla guida una persona diversa da quella che ha sottoscritto il contratto, la compagnia assicurativa avrebbe il diritto di non risarcire i danni.

1 commento su “RC moto: soluzioni per il risparmio”
  1. Pacchi S. ha detto:

    Una volta per uno scooter 50 cc pagavo più di un’automobile…


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009