Assicurazioni autocarri: quali sono quelle giuste

Di , scritto il 22 Marzo 2019
assicurazioni autocarri

Il settore delle assicurazioni è uno dei più floridi e variegati sul mercato, motivo per cui è necessario conoscere quelle che sono le esigenze del proprio mezzo. Ancora di più se si guida un autocarro, mezzo certo non così diffuso, che richiede alcune accortezze in più rispetto a una tradizionale auto.

In primis le assicurazioni autocarri sono coperture assicurative destinate a furgoni e a tutti quei veicoli commerciali che hanno una massa inferiore ai 35 quintali. Possono rientrare in questa categoria specifica anche particolari tipologie di autovetture Suv o Jeep, se sono immatricolati come autocarri, esclusivamente.

Essendo obbligatoria per tutti mezzi che circolano su strada, ma questa non è certo una novità, indipendentemente dall’uso che se ne fa e dal mezzo che si guida.

Scegliere queste soluzioni per autocarri non è così semplice, in particolare perché ci sono numerosi criteri da prendere in considerazione.

Da sapere c’è che le assicurazioni per questo tipo di mezzo vengono calcolate in base alla massa del veicolo e non in base alla cilindrata come invece avviene per l’Rc auto. La motivazione è ben precisa, viene considerato che maggiore è la massa del veicolo e maggiori sono i danni che potrebbe causare in caso di incidente. Un altro elemento per cui è obbligatoria l’assicurazione è il fatto che il materiale trasportato potrebbe essere pericoloso.

Come scegliere le assicurazioni autocarri

Anche in questo caso è necessario scegliere l’assicurazione giusta per le esigenze del mezzo sì, ma anche per le tasche. Per questo è utile riuscire a confrontare le tariffe in modo da capire quale sia la più conveniente.

Su http://www.assicurazioniautocarri.com/ è possibile scoprire quali sono le numerose proposte e le offerte per assicurazioni di questo genere. Del resto, l’opzione che si sceglie deve essere pensata in base a ciò di cui si necessita, sarà esattamente quello a determinare le spese che variano da una compagnia assicurativa a un’altra.

Da non sottovalutare che per quanto riguarda i massimali queste assicurazioni coprono un certo incidenti nell’arco dei 12 mesi, indipendentemente dalla spesa dei danni provocati. È chiaro che il tetto massimo degli incidenti è deciso dalla compagnia alla quale ci si affida. Solitamente si tratta di due o al massimo tre sinistri, ma non c’è una regola ben precisa.

Calcolare il preventivo

Come fare è abbastanza semplice, basta scegliere le coperture di cui si ha bisogno e calcolare preventivi per trovare quella che è davvero la polizza più vantaggiosa ed adatta alle proprie necessità. La rete offre numerosi strumenti per rendere questa possibilità ancora più semplice.

Del resto, il calcolo online nasconde molti vantaggi che riguardano il controllo che il cliente può avere sulla propria polizza, senza contare la flessibilità delle clausole.

La rima cosa da tenere presente per il calcolo è che per gli autocarri il criterio è quello della portata del veicolo, non quella della sua cilindrata, come avviene per l’auto. I documenti necessari per questa operazione sono: il libretto di circolazione del veicolo o almeno la targa che facilita il calcolo del preventivo. Altro elemento da chiarire è il tipo di attività professionale, sempre che si voglia assicurare l’autocarro per uso che non è quello privato.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009