Polizza atti vandalici, cosa copre e per chi è indicata

Di , scritto il 23 Settembre 2020
Polizza atti vandalici

Tra le garanzie accessorie, da abbinare all’RC auto, una delle più interessanti è la polizza atti vandalici, indicata soprattutto per una determinata categoria di automobilisti.

Viene garantita una copertura totale su qualsiasi danno materiale, purché sia effettivamente stato riportato in seguito ad un atto vandalico. Tale garanzia è adatta per chi vive in grandi città o in centri dove si registrano spesso episodi di microcriminalità.

La stipula di questa polizza inevitabilmente fa lievitare leggermente il prezzo dell’assicurazione, in compenso aumenta il livello di protezione e sicurezza per il veicolo in caso di danneggiamenti. Il costo della garanzia viene calcolato in base al valore del mezzo, ed all’incidenza di episodi legati alla microcriminalità ed eventi sociali nella zona di residenza.

Altri fattori da considerare sono la sistemazione notturna del veicolo, il suo utilizzo e la modalità di parcheggio nelle ore diurne. Il costo medio della garanzia tende a salire se l’assicurato non ha un parcheggio notturno per l’auto, o se la parcheggia in zone con un alto tasso di danneggiamento di natura vandalica.

Chi invece dispone di un garage o un box privato dove parcheggiare il veicolo di notte, pagherà un premio assicurativo più basso. Il calcolo della polizza tiene conto sia del valore complessivo dell’auto, sia delle spese necessarie per le riparazioni.

Gli eventi coperti da questa garanzia accessoria sono: atti vandalici commessi da gruppi, danneggiamenti realizzati da singole persone e atti vandalici commessi da ignoti. La copertura assicura sia il rimborso integrale in caso di distruzione totale dell’auto, a seconda del suo valore, sia il pagamento delle riparazioni necessarie per i danni di piccola entità.

Le riparazioni comprendono le parti elettriche, meccaniche e di carrozzeria della vettura, purché venga accertato che i danni siano effettivamente stati causati da atti vandalici.

Tra le realtà più attrezzate in termini di copertura atti vandalici c’è Prima Assicurazioni, che offre una polizza competitiva da un punto di vista economico e funzionale da un punto di vista pratico. Tale garanzia, da affiancare all’assicurazione auto del Gruppo, copre i danni provocati al mezzo durante scioperi, manifestazioni e tumulti popolari.

In caso di incidente il danno a carico dell’assicurato è di 500 euro, mentre il restante è a carico dell’Agenzia online, entro i massimali previsti dalla polizza. In caso di danno derivante da vandalismo, bisogna denunciare il sinistro e consultare la sezione Gestione sinistri, o inviare un’email direttamente dal sito di Prima.it.

L’intera assicurazione è inoltre gestibile direttamente con una semplice app da scaricare sullo smartphone, con la quale è possibile richiedere in breve tempo soccorso immediato in caso di necessità con un semplice clic.

Mascherine in pronta consegna

1 commento su “Polizza atti vandalici, cosa copre e per chi è indicata”
  1. Fertile G. ha detto:

    Io la ho e mi trovo decisamente bene. La prudenza non è mai troppa!


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009