Benzina dall’aria? Si può. In Inghilterra ci sono riusciti

Di , scritto il 23 Ottobre 2012

Ricavare benzina dall’aria? In Inghilterra ci sono riusciti. No, nessun miracolo stile acqua trasformata in vino, semplicemente è il frutto di un investimento di 1.1 milioni di sterline che Air Fuel Synthesis LTD ha effettuato per portare avanti la propria scoperta.

Combinando in un’inedita reazione chimica il diossido di carbonio presente nell’atmosfera e l’idrogeno dell’acqua si è riusciti a creare 5 litri di benzina. Un processo che farebbe gridare realmente al miracolo, ma che ha è ancora da perfezionare. Pensate che per creare cinque litri di carburante sono stati necessari tre mesi. E’ da agosto, infatti, che la Air Fuel Synthesis ha messo in funzione il proprio reattore.

Nonostante ciò, siamo davanti ad una scoperta rivoluzionaria. Secondo le stime della startup britannica, infatti, per far funzionare un impianto da 1 tonnellata di carburante al giorno occorrono 3 MW di elettricità, che possono essere forniti da pale eoliche. Il carburante ricavato costerebbe, dunque, dai 4 alle 6 sterline al litro. Più o meno quanto un carburante da competizione. Ed è proprio questo il settore in cui la AFS si sta concentrando al momento. Non a caso, già qualche anno fa, era nata una collaborazione con Lotus per fornire metanolo sintetico ricavato dall’anidride carbonica per la Lotus Exige Tri-Fuel.

 


1 commento su “Benzina dall’aria? Si può. In Inghilterra ci sono riusciti”
  1. anna ha detto:

    A proposito di benzina. con l’iniziativa Benzina Gratis hanno già vinto 5000 persone i buoni da 10 euro di benzina!
    http://www.facebook.com/#!/BenzinaGratis?fref=ts


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009