Vuoi acquistare una Land Rover Defender Usata? Pregi e difetti

Di , scritto il 24 Marzo 2016

land-roverSei appassionato di auto fuoristrada e in particolare della Land Rover Defender? In questo articolo vediamo insieme quali sono i principali pregi e difetti in base alle valutazioni degli automobilisti che la possiedono o l’hanno posseduta e che hanno espresso sul web i loro consigli.

Iniziamo col ripercorrere brevemente i punti salienti della storia di questo modello, considerato ormai una leggenda dell’off-road.

Land Rover Defender: storia di una vera e propria icona british

Il nome Land Rover ha origine dal primo modello di fuoristrada costruito dalla Rover nel 1948 in Inghilterra, ispirato alle Jeep utilizzate dagli Americani nella Seconda guerra mondiale e considerato il pioniere di tutti i modelli successivi.

Le caratteristiche fondamentali di questo primo fuoristrada erano la robustezza, la semplicità delle linee e la trazione integrale per affrontare terreni anche molto accidentali. Caratteristiche che sono state naturalmente ereditate anche dalle Land Rover costruite in seguito.

Dato il grande successo, infatti, nel tempo questo modello si è evoluto: nel 1983 sono nate la Land Rover 90 e la Land Rover 110, mentre nel 1990 è stata presentata al Salone di Birmingham la Land Rover Defender, con innovazioni non solo nel nome ma anche nel motore.

Il modello di cui vi parliamo in questo articolo è proprio il Defender, prodotto in diverse versioni: wagon 5 porte, wagon 3 porte, con capote apribile e pick-up. Vediamo le sue caratteristiche e, come anticipato, anche i suoi punti forti e punti deboli.

I pregi di una Land Rover Defender usata

Come abbiamo detto, la Land Rover Defender è apprezzata, oggi come un tempo, perché adatta all’”uso estremo”. Si tratta cioè di un fuoristrada “duro e puro” ottimale per terreni sconnessi e percorsi proibitivi, nonché della regina indiscussa dell’off road. Questo è il suo primo grande plus, che rende ogni viaggio un’avventura.

Il carattere forte e rude è anche ciò che conferisce alla Land Rover Defender una personalità e un fascino particolari, di una linea intramontabile che esiste “da sempre”. Per questo, il fuoristrada è l’oggetto del desiderio di moltissimi automobilistici appassionati di modelli “vintage”.

Tra gli aspetti positivi, l’affidabilità, l’ottima reperibilità dei ricambi e l’abitabilità: pur non avendo una lunghezza eccessiva, infatti, la Land Rover Defender contiene fino a 6 persone. Inoltre, la quasi assenza di elettronica fa sì che non sia necessaria una grande manutenzione.

Infine, la Land Rover Defender consuma poco e non ha problemi di svalutazione. Se è vero che si riesce ad acquistare a un buon prezzo, infatti, è altrettanto vero che si riesce sempre a rivendere bene.

I difetti di una Land Rover Defender usata

Essendo un veicolo adatto per terreni sconnessi e difficili, è naturale che non sia ottimale per tratte lunghe su strade normali, dove si può rivelare lento e non particolarmente confortevole.

Chi la possiede o l’ha posseduta, ammette infatti che la Land Rover Defender sia scomoda soprattutto per il conducente a causa del poco spazio a disposizione e del sedile stretto e duro. Salire a bordo, inoltre, può sembrare soprattutto per i passeggeri dei sedili posteriori una vera e propria “scalata”. Riguardo alla guida, bisogna invece fare i conti con la rigidità di frizione e cambio e con i comandi non propriamente ergonomici.

La capacità di questo fuoristrada di affrontare qualsiasi situazione off-road giustifica e fa chiudere un occhio anche su design scarno, finiture essenziali e spartane, qualità delle componentistiche, che sono realizzati con l’unico obiettivo della funzionalità. Anche la dotazione di serie è limitata, per contenere i costi di produzione.

Altri difetti segnalati riguardano la rumorosità del mezzo, il riscaldamento e l’eventuale climatizzazione: l’impianto, infatti, è piuttosto lento e la regolazione dei flussi d’aria non prevede “vie di mezzo”, ossia l’aria esce o troppo potente o troppo debole.

Conclusioni

In sintesi, il Land Rover Defender è considerato dai più il mito incontrastato dei fuoristrada, sia per la sua storia e il suo aspetto, sia per le sue capacità di fuoristrada adatto a percorrere senza problemi i più difficili tragitti off-road. Pur essendo un 4×4 “duro e puro” è adatto anche a guida su asfalto, ma scomodo per percorsi particolarmente lunghi e/o a velocità sostenuta.

Il Land Rover Defender è un mezzo polivalente e se sei interessato all’acquisto prova carAffinity, il primo portale Social per l’acquisto e vendita di auto nuove e usate.


2 commenti su “Vuoi acquistare una Land Rover Defender Usata? Pregi e difetti”
  1. Dante ha detto:

    L’affidabilità non appartiene al Defender. Necessita di una manutenzione costante e attenta, soprattutto se comprato usato e vissuto. L’impianto frenante è sottodimensionato, la frizione è sottodimensionata, tanto che spesso prima dei 50.000 chilometri è necessario cambiarla. Il 90 attuale accoglie 4 persone ed è di dimensioni contenute, il 110 può arrivare a 7, ma è una corriera! Non parliamo del riscaldamento, nè della pedaliera non allineata al volante che costringe a guidare stando messi ad “S”….il vostro gomito sinistro, poi, non saprete dove metterlo: sarete costretti ad aprire il finestrino e ad appoggiarlo sulla cornice, come un camionista. Lo sapete che, guardando nello specchietto retrovisore, vedrete i riflessi dei fanali delle auto che vi precedono? Eh si, chi ha il Defender è talmente avanti che guardando indietro vede il futuro (cit.) ;)….Beve come una spugna, ma in maniera adeguata per un fuoristrada con 3 differenziali e trazione integrale permanente. Insomma, è un mezzo datato, senza airbag, con tanti difetti e lacune progettuali che la metà basterebbero. In giro si dice che ogni Land Rover trasforma il suo proprietario in un meccanico…tutto vero! Vi ritroverete a viaggiare con un’ officina nel bagagliaio, perchè ogni Defenderista deve sempre essere pronto a tutto! Che bagnarola ragazzi! Però…però…non appena ci salirete sopra e abbraccerete quel volante enorme, non potrete più farne a meno. Ogni volta che scenderete vi metterete a guardarlo, come fosse la prima volta, cercando qualcosa da migliorare, sistemare…oppure resterete ad ammirare quel frontale squadrato, con la stessa espressione che avevate da bambini quando un Defender vi passava davanti. Questa volta, però, potrete dire: “Aspettami qui, ci vediamo tra poco!”
    Ciao Def!

  2. LucaM ha detto:

    Mah, ho avuto land rover per anni e quanto affidabilità lasciavano alquanto a desiderare. Paradossalmente una Panda aveva meno problemi. Per quanto riguarda robustezza, anche lì avrei qualcosa da ridire: crociere che saltano, teste rotte, pompe idrauliche che si spaccano…insomma, un progetto del 1983 complesso e macchinoso…di certo non affidabile come una macchina giapponese o tedesca.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009