Veicoli non assicurati: cosa succede in caso di incidente?

Di , scritto il 27 Luglio 2015

Veicoli non assicuratiVeicoli non assicurati: quali sono le procedure previste e le precauzioni suggerite agli automobilisti “più onesti”

Veicoli non assicurati sulle strade italiane. Un fenomeno altamente rischioso eppure così diffuso in Italia, dove le auto senza assicurazione auto rappresentano addirittura l’8.7% dell’intero parco auto. Il popolo dei “trasgressori del codice stradale” continua a crescere mettendo in serio pericolo la sicurezza degli altri automobilisti e pedoni con il loro comportamento irresponsabile. Il recente calo dei prezzi delle polizze auto e la valutazione delle soluzioni per le assicurazioni auto del comparatore SuperMoney, potrebbero infatti offrire un notevole risparmio e dare la sicurezza di essere in piena regola con le direttive suggerite dal codice stradale.

Veicoli non assicurati: in Italia sono oltre 4 milioni

Il fenomeno dei veicoli non assicurati continua a crescere in Italia. Secondo i dati diffusi dell’ANIA, l’Associazione nazionale fra le Imprese Assicuratrici, relativi all’andamento del mercato assicurativo nel biennio 2014-2015, il settore automobilistico sarebbe quindi travolto da questa preoccupante tendenza. I dati del 2014 parlano di oltre 4 milioni di vetture, circa l’8.7% dell’intero parco auto in circolazione sulle strade italiane, con una forte crescita rispetto alle rilevazioni fatte nel 2013, che ammontavano all’incirca a 3.5 milioni di veicoli.

Cosa fare in caso di incidente con un veicolo non assicurato?

La continua crescita di questo fenomeno implica anche l’aumento delle possibilità di avere un incidente con uno di questi veicoli non assicurati. Ma cosa fare in un caso del genere? La cosa migliore sarebbe quello di possedere una polizza Kasko o con garanzia Collisione. Infatti, nel primo caso sarà la compagnia assicuratrice a provvedere a indennizzare l’assicurato per i “guasti accidentali”, ovvero per i danni materiali e diretti subiti dal veicolo assicurato. Nel secondo caso, la garanzia collisione assicura l’auto per tutti i danni derivanti da collisione con un altro.

Per entrambe le soluzioni è essenziale che l’auto con cui si ha avuto lo scontro venga subito identificata, quindi sarà essenziale recuperare il numero di targa. Nel caso in cui non si possieda nessuna delle due polizze, si potrà fare appello al Fondo di garanzia per le vittime della strada che interviene in tutti quei casi in cui si ha un incidente con un veicolo non assicurato o non identificato. In questo caso sarà la propria compagnia assicuratrice ad entrare in contatto con il Fondo e avviare la procedura di risarcimento danni. Occorre però precisare che la copertura non è totale, ma è limitata al massimale di legge vigente al momento del sinistro.

 



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloMotori.it – Il mondo delle auto e dei motori supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009